* Step by step,passo dopo passo, giorno dopo giorno, miglio dopo miglio

a volte semplici parole di una semplice canzone assumono significato

 

Beh, c’è un ponte e c’è un fiume che devo ancora attraversare
mentre cammino nel mio viaggio
oh, devo essermi persa
e c’è una strada che devo seguire un posto dove devo andare
beh, nessuno mi ha detto come arrivarci
ma quando sarò lì lo saprò
perchè lo sto facendo…

passo dopo passo, a poco alla volta
pietra dopo pietra, mattone dopo mattone
passo dopo passo, giorno dopo giorno, miglio dopo miglio

e questa vecchia strada è accidentata e rovinata
ci sono così tanti pericoli lungo la via
così tanti fardelli che potrebbero cadermi sulle spalle
così tanti problemi che dovrò affrontare

oh, ma non permetterò al mio spirito di tradirmi
oh, non permetterò al mio spirito di andarsene
finchè non arriverò alla mia destinazione
me la prenderò con calma perchè è pur sempre la mia vita

passo dopo passo, a poco alla volta
pietra dopo pietra, mattone dopo mattone
passo dopo passo, giorno dopo giorno, miglio dopo miglio
va’ per la tua strada!

dillo, tesoro, non arrenderti
devi tenere duro pensando a quel che hai
oh tesoro, non arrenderti
devi continuare ad andare avanti, non fermarti
so che stai soffrendo, e so che sei triste
so che stai soffrendo ma non permettere alle cose brutte di impossessarsi di te

lo sto facendo passo dopo passo, a poco alla volta
pietra dopo pietra, mattone dopo mattone
passo dopo passo, giorno dopo giorno, miglio dopo miglio
va’ per la tua strada!

(Avanti tesoro, devi continuare a muoverti)
lo sto facendo passo dopo passo, a poco alla volta
pietra dopo pietra, mattone dopo mattone
avanti tesoro

miglio dopo miglio vai per la tua strada

* Anche io sono una maga


Anche io sono una maga

Io sono una Maga

fattucchiera di me stessa

Regina del mio Regno.

Mi diletto tra incantesimi ed immaginazioni

Guerriera di pace, indeterminabile figura.

Io sono una Maga

e tutto posso.

Disegnare il mio destino con la matita della magia.

Allo schioccar di due dita l’energia risponde.

Io sono una Maga e vivo assieme a un Lupo

tra fumi e brillii e perenni incanti.

Io Maga, caparbia e testarda

onesta e leggera,

imperscrutabile.

Addestrata a continuare.

Io Maga delicata e violenta

assaporo l’anima nell’estasi della beltà.

Io Maga buona e malvagia

alla ricerca di risposte

al fidarmi vulnerabile.

Io Maga indifesa e coraggiosa

potente e delicata come gli zefiri dell’atmosfera.

Che ama il Cosmo e Madre Terra

e coccola la fiamma della vita.

Io Maga dal sapor di vino

governo astri e betulle e considerazioni.

Io Maga, io vita, certezza e utopia.

Un sogno, il vero. Sono io.

(MAGAMEG)

 Anche tu sei  una maga

* L’energia potente del plenilunio in Capricorno ci accompagna fino all’eclisse totale di Sole in Agosto

La Mano Blu Galattica contiene la matrice del potente Plenilunio in Capricorno, quando la Luna, algida e determinata, si congiunge con Plutone e le sue facoltà psichiche di elaborazione del profondo, mentre il Sole in Cancro, congiunto con l’irrequieto Marte, mette a dura prova la gestione emozionale, l’apparato digerente, il Fuoco Interiore che si manifesta nei diversi livelli dell’Essere, sia sul fisico, che nello psichico, che nello spirituale. 

Vengono messe in luce tutte le resistenze che finora ci hanno protetto quali perfette strategie mentali di pura sopravvivenza.

Si tratta di quelle stesse resistenze che ci hanno impedito di essere veri fino in fondo.

L’energia sprigionata nel confronto tra Sole e Luna (essi al Plenilunio si trovano perfettamente opposti – in questo caso a 17°, rispettivamente tra Cancro e Capricorno) illumina quelle mura di difesa, ponendoci davanti all’opportunità di abbatterli, scavalcarli, abbassarli.

La Mano Blu, che rappresenta la Guarigione, ma anche un gesto creativo di trasformazione, ricostruisce l’Individuo da ciò che viene distrutto. Oltre quel muro c’è il Cuore, c’è il Sé contenuto nel Tutto, che è il Tutto.

La Luce che vibra alla frequenza dell’Onda Incantata del Sole Giallo (il Tempospazio dentro cui ci stiamo trovando fino al 14 luglio) è pura Chiarezza, così i muri interiori vengono abbattuti dall’intensità cristallina di un raggio laser.

Inutile mantenere ulteriormente le barriere.

E’ possibile che siano destinate a crollare. Piuttosto piangiamo, gridiamo, diamo cazzotti ad un qualsiasi punchingball, ma almeno agiamo la disperazione di non volersi arrendere all’amore.

Ed è qui che si rivela il nostro più grande nemico, l’inerzia della paura di soffrire, la mitica zona confort di uno stato catatonico della vita.

Da qui in avanti, da oggi in poi, ci troviamo già sotto l’azione dell’Eclissi Solare Totale del 21 agosto, di cui scriverò a suo tempo. Lì ci sarà una deflagrazione di luce che arriverà a tutte le coscienze, nonostante le resistenze, in barba alle resistenze.

Sarà come un ordine imperativo di risveglio e non credo abbia molto senso cercare di sottrarvisi.

Possiamo prepararci lavorando già adesso nel limare le angolature più impervie delle nostre difese.

Poi quello che sarà, sarà. In base al nostro stato di coscienza, alla volontà di amare noi stessi e la vita, di voler vivere pienamente nella gioia e nella leggerezza, per quello che riteniamo ci sia possibile.

In lak’ech!

Stefania Gyan Salila

http://nottebluritmica.blogspot.it/2017/07/oracolo-del-sincronario-galattico-delle_28.html

illustrazione di Marina Palova