* La buona notizia del venerdì: La meditazione entra nelle scuole italiane

160302_fam_mindfulness-in-school-jpg-crop_-promo-xlarge2

Nei giorni scorsi l’Ufficio Scolastico regionale della Sardegna , l’Ufficio per l’educazione fisica e sportiva e il Comitato Regionale Uisp Sardegna Area Discipline Orientali hanno firmato un protocollo d’intesa per avviare iniziative comuni e proseguire quelle già intraprese, con l’obiettivo di promuovere e sostenere le discipline orientali all’interno delle scuole.

Questo protocollo, infatti, sancisce una collaborazione già in atto tra Ufficio Scolastico e Ado UISP: la sperimentazione è iniziata con la formazione dei primi 24 insegnanti di yoga per bambini che stanno operando nelle scuole dell’infanzia e primarie. Dopo i primi due corsi svolti a Cagliari lo scorso settembre, la formazione proseguirà a Gennaio a Oristano e ad aprile a Sassari.

Il protocollo inoltre prevede la costituzione di apposite commissioni di studio miste per l’identificazione sia di linee programmatiche relative a tali discipline sia di modalità di certificazione dei crediti formativi coerenti con le attività suddette.

Tutte le discipline orientali, e lo yoga in particolare”, afferma il responsabile dell’Area Discipline Orientali delle Sardegna UISP Roberto Zedda,offrono ai bambini ed ai ragazzi un valido sistema educativo che, tramite il movimento, la respirazione, il rilassamento e la meditazione, contribuiscono ad una crescita armonica su un piano fisico ed emozionale per sviluppare l’equilibrio, attivare capacità di concentrazione, favorire un buon controllo emotivo e acquisire fiducia nelle proprie capacità”.

Lo Yoga è una disciplina sportiva adatta a tutti i bambini e ragazzi”, prosegue Zedda, “in particolar modo è particolarmente indicata per i bambini ipercinetici, aggressivi, ansiosi, paurosi o con disturbi dell’attenzione e dell’apprendimento. In questi anni molte scuole negli Stati Uniti e in Europa hanno introdotto questa disciplina all’interno dei propri percorsi didattici e hanno potuto rilevare come i bambini sono diventati più consapevoli e sensibili verso se stessi e gli altri. Allo stesso tempo comportamenti come il bullismo sono notevolmente diminuiti”.

I risultati non sono immediati”, conclude Roberto Zedda, “ma nel corso di almeno un anno scolastico diventano tangibili”.

aaeaaqaaaaaaaag6aaaajdq3zgzmndm5ltcwmmitndq4ns1iogq0lwnknjnhmwqxmty4oa

Sempre più insegnanti ed educatori, sia in Europa che negli Stati Uniti, hanno iniziato ad introdurre la meditazione a scuola per aiutare i bambini a studiare meglio e a gestire le emozioni.

Ad esempiAngoz Gonzalez, insegnante di inglese del Bronx, ha deciso di scegliere la meditazione a scuola come strumento per aiutare i propri studenti adolescenti che per la maggior parte vivono nei quartieri più poveri di New York. Per attirare la loro curiosità a favore della meditazione ha pensato di portare in classe una campana tibetana.

Il maestro suona la campana tibetana quando arriva il momento di iniziare a meditare. Questo insegnante utilizza la meditazione per aiutare gli studenti sia nello studio che ad essere più consapevoli delle emozioni.

La meditazione a New York viene introdotta anche nelle scuole dedicate agli studenti che devono recuperare alcuni anni di studio perché in precedenza avevano smesso di seguire le lezioni.

Si tratta di un ottimo esempio di applicazione della meditazione a livello scolastico, dato che si tratta di un momento speciale che può aiutare bambini e adolescenti a ritrovare la calma e la concentrazione e di conseguenza ad essere pronti ad imparare qualcosa di nuovo.

Anche in Italia alcune scuole hanno deciso di introdurre dei momenti speciali dedicati agli studenti, grazie allo Yoga per Bambini, in cui la pratica delle asana viene accompagnata da momenti dedicati al rilassamento e alla meditazione.

La meditazione e il rilassamento possono essere davvero utili per riportare il silenzio in classe accompagnandolo con un’atmosfera serena.

Dopo la meditazione gli studenti si sentiranno più pronti all’ascolto.

Lo Yoga e la meditazione nelle scuole in generale contribuiscono a creare un clima migliore, a partire dalle relazioni tra i compagni che fanno parte di una stessa classe.

yoga_per_bambini_meditazione

 

La calma è più dinamica e potente della pace…
La calma dona il potere di superare tutti gli ostacoli della vita…
Persino nei rapporti umani, la persona che rimane calma in ogni circostanza è invincibile.

(Paramhansa Yogananda)

 

http://gildaoristano.blogspot.it/2016/11/lo-yoga-entra-nelle-scuole-sarde.html

(da LinkOristano.it)

https://www.greenme.it/vivere/speciale-bambini/17482-meditazione-scuola-studiare-meglio

http://www.amoreiki.it/progetto-meditazione-nelle-scuole/

http://www.tpi.it/mondo/stati-uniti/baltimora-scuola-sostituito-punizione-con-meditazione

https://www.greenme.it/yoga/16048-yoga-per-bambini-benefici

https://lauracarpi.wordpress.com/2016/07/01/la-buona-notizia-del-venerdi-cambia-il-mondo-con-la-meditazione/

* La buona notizia del venerdì: Cambia il mondo con la meditazione

bambini_meditazione_thailandia_1
Ogni anno in Thailandia succede qualcosa di straordinario con un evento che richiama 1 milione di bambini riuniti in meditazione per la pace nel mondo e per salvare il Pianeta.

L’iniziativa prevede la partecipazione di 5000 scuole che si ritrovano presso il tempio buddhista di Phra Shammakaya grazie al progetto V-Star Change the World. Qui i pensieri di pace dei bambini creano vibrazioni positive e contribuiscono a portare luce nel mondo.

La trasformazione interiore dell’umanità può portare a un cambiamento nel mondo ed è bene che questo tipo di riflessione inizi proprio dai bambini che saranno gli adulti di domani. La meditazione è fondamentale per sbloccare il ostro potenziale e per risvegliare la forza vitale che scorre in ognuno di noi.

La grande meditazione collettiva che riunisce un milione di bambini in Thailandia ricorda all’umanità di rimanere unita e di superare i limiti che la separano in diversi gruppi, a partire dalla religione e dalla nazionalità.

Durante l’evento i bambini meditano e cantano insieme. Si tratta di giovanissimi provenienti sia dalla Thailandia che da altre parti del mondo per dimostrare che una vera unione è possibile per raggiungere un obiettivo che porterà benefici a tutti, come la pace e la salvaguardia del Pianeta.

Una meditazione collettiva così ampia può avere effetto non soltanto su chi vi prende parte ma anche sull’ambiente circostante. Immaginiamo allora l’impatto che la meditazione di 1 milione di bambini riuniti in contemporanea potrebbe avere sul Pianeta in senso positivo. L’ultimo appuntamento si è svolto nel 2015 ed ora il mondo è in attesa di una nuova grande meditazione per il 2016 o il 2017.

I bambini in questa occasione si incontrano per meditare ma anche per uno scambio di racconti e di esperienze su quanto si siano impegnati nel fare del bene nei luoghi in cui vivono, dall’aiutare i genitori in casa all’imparare a risparmiare sulla paghetta.

bambini_meditazione_thailandia_4

La pratica meditativa quotidiana è uno strumento di trasformazione interiore a cui tutti possono avvicinarsi, anche chi ha poco tempo:

Vicino a San Paolo, in Brasile, esiste un asilo che si prende cura dei bambini in difficoltà grazie allo Yoga, alla meditazione e al massaggio infantile. E’ un piccolo paradiso che salva la vita dei bambini poveri. I bambini da 0 a 4 anni qui stanno crescendo circondati dall’affetto e dalle coccole.

‘Namaskar’, ecco il saluto che i bambini accolti in questa struttura hanno imparato e rivolgono agli insegnanti e ai visitatori. Significa ‘ti saluto con la purezza della mia mente e con l’amore del mio cuore’. Lo Yoga per bambini sta facendo miracoli in una delle zone più povere del mondo dove l’infanzia è in costante pericolo.

Pochi giorni fa la pagina Facebook Zoomin TV Italia ha pubblicato un video che sta diventando virale sul web, con più di 6000 condivisioni. Il filmato mostra le attività dell’asilo di San Paolo e la gioia dei bambini accuditi dagli educatori.

asilo_yoga_san_paolo_brasile

Le attività si svolgono nella Casa dei bambini Ananda Marga di Jardim Peri Alto, una località a nord di San Paolo. I bambini partecipano alle lezioni di Yoga una volta alla settimana. Le lezioni sono accompagnate da storie educative che richiamano il mondo dell’India e che invitano i piccoli ad imitare con le loro posizioni le forme degli alberi, degli animali e di altri personaggi presenti nelle narrazioni.

I bambini più piccoli, di circa 2 anni, che ancora non riescono a praticare le asana dei più grandi, hanno la possibilità di ricevere dei massaggi benefici, rilassanti e curativi, sempre legati alla tradizione indiana, dove il massaggio neonatale favorisce il contatto tra la mamma e il bambino.

Questo spazio ospita circa 110 bambini ed è gestito dall’associazione Amurt Amurtel. Al centro dell’iniziativa troviamo l’educazione neo-umanista, che integra il piano fisico e quello cognitivo. Qui lo Yoga e la meditazione aiutano a creare armonia tra la mente e il corpo e tra i bambini e gli educatori.

bambini_meditazione_thailandia

Grazie allo Yoga e alla meditazione i bambini sono incoraggiati ad osservare e ad affrontare le emozioni, a mettersi in rapporto con lo spazio circostante e a diventare consapevoli del proprio corpo, come hanno spiegato i responsabili del progetto alla stampa brasiliana.

L’educazione è olistica e prende in considerazione le necessità di corpo, mente e spirito. Le esperienze motorie dei bambini a partire dai 3 anni vengono arricchite con vari materiali, come palloni, funi, hula hoop e ostacoli.

Il corpo e la mente sono legati in maniera indissolubile, anche se a volte ce ne dimentichiamo. Sono già uniti di per sé e lo Yoga insieme alla meditazione contribuisce a ricordarcelo fin da bambini, come nel caso dell’asilo brasiliano e delle scuole materne, primarie e secondarie che in Italia e nel mondo stanno dando spazio a queste pratiche benefiche.

 

Dice il Vecchio Saggio: ” La Forma corregge il contenuto”

Fonti

http://in5d.com/1-million-children-meditating-for-world-peace-in-thailand/

Come e perché insegnare a meditare ai bambini

* Il momento è adesso

Dal 14 giugno al 20 novembre 2016 Nettuno, uno dei pianeti più lontani dal Sole, percorre il suo transito in Pesci, di cui è Governatore, in moto retrogrado e ci invia una domanda: qual è il mio posto nella Vita?

big_data_tube

Abbiamo cinque mesi di tempo per trovare una risposta, aprendo dunque un campo di indagine interiore che coinvolge le nostre origini (genitori, qualità della nostra infanzia, storia della famiglia), la professione (ci permette di esprimere il nostro talento?), la vita sentimentale (il partner mi rispecchia una mia difficoltà o mi aiuta a esprimere il mio lato migliore?). 

Tante le domande a cui trovare una risposta, ma questa è l’estate della Croce dei Segni Mobili, che ricordo essere formata dal Segno dei Gemelli, Vergine, Sagittario e Pesci, i 4 segni che chiudono le stagioni, portando un cambiamento climatico.

Di conseguenza, quando 4 pianeti transitano di lì, essi danno vita ad un dialogo reciproco che noi umani sentiamo come una spinta a mettere in moto la nostra esistenza, senza avere però ancora chiaro che cosa bene ci sia richiesto, visto che i 4 pianeti si trovano in aspetto dissonante tra loro, e questo crea confusione e sospensione. 

Sole e Venere si trovano congiunti in Gemelli, portando un’aria di leggerezza che rende sopportabile la tensione.

Giove ed il Nodo Lunare Nord, l’obiettivo evolutivo del Collettivo Umano, sono in Vergine e portano un nuovo ordine, dove sia la purezza a prevalere.

Saturno retrogrado è in Sagittario, e ci tiene fermi nella progettazione del meglio per noi, qualunque cosa sia. Infine il Nodo Lunare Sud, il punto di partenza evolutivo, la zona comfort da abbandonare per affrontare i rischi di una potente crescita, insieme a Nettuno retrogrado e Chirone, il Guaritore Interiore, si trovano nei Pesci e completano la Croce con una nota di tenerezza e compassione, perché siamo tutti in difficoltà e tendersi la mano diventa particolarmente importante ora. 

Questa Croce provoca irrequietezza, una grande stanchezza e un senso di scoraggiamento per i vari tentativi passati di spostarci da dove siamo. Ma possiamo anche stare sereni. Ci stavamo preparando per questo Qui e Ora. Finora ci mancava sempre qualcosa per rendere il quadro completo. Il transito nettuniano, così profondo e indagatore, ci aiuterà a fare chiarezza, delineando quali siano le illusioni dietro cui ci siamo nascosti.

6872736

Nettuno è stato scoperto all’inizi del XX secolo, quando è nata la Psicologia, il concetto di Inconscio ed il suo studio. Si è aperto l’Universo della Mente, sia a livello analitico che creativo/onirico/immaginativo.

Dal 2012 al 2025 circa Nettuno transita nei Pesci di cui è Governatore, per la prima volta da quando è stato scoperto, aprendo l’Era dell’Amore Incondizionato, di cui è simbolo, stimolando la ricerca di quel luogo interiore da cui guardare la Vita come un Flusso potente di pura creatività, in base alle informazioni che il Sé Superiore ci invia a livello immaginativo e che noi possiamo coltivare per trovare il posto speciale a noi riservato dal Grande Disegno Esistenziale.

Ogni estate e fino a novembre Nettuno entra in moto retrogrado per far radicare in noi il cambiamento di cui è portatore, perché tutte le nostre parti interiori siano allineate insieme e possano entrare nel nuovo senza lasciare nulla indietro.

Il momento è adesso, visto che la presenza di altri pianeti retrogradi non permette tanto movimento nel mondo esterno

(Saturno retrogrado in Sagittario – metti a fuoco una nuova direzione ma non muoverti ancora -,

Marte retrogrado in Scorpione – scopri legami passati che è necessario sciogliere – e Plutone retrogrado in Capricorno – lascia andare il controllo e arrenditi ad una volontà più grande), e ci sentiamo indecisi ed in bilico tra varie situazioni.

o.326640

Il momento è adesso per andare dentro portando un pizzico di follia nella struttura della nostra esistenza, un pezzo di sogno inseguito da tanto, un obiettivo lontano che inizia ad avvicinarsi e a farsi vero. 

http://ashtalan.blogspot.it/2016/06/astrobollettino-1218062016-qual-e-il.html

* 2016: la manifestazione dell’amore

La Manifestazione dell’Amore

357683844

 

“…il 2016 è un anno in cui bisognerà prestare molta attenzione alle emozioni, cercando di evitare le reazioni, portando intenzione ed energia verso la trasformazione spirituale che non può essere distinta dalla cultura e dagli aspetti più quotidiani dell’esistenza” 

(Guida Astroenergetica 2016)

Il messaggio di quest’anno è di cambiamento, di risveglio ma anche di azione verso una manifestazione che sia più adeguata agli obiettivi significativi della nostra esistenza.

Amare rientra tra questi ma ,come dicono i grandi maestri , l’Amore racchiude il cerchio delle esperienze umane, quindi in quest’energia rientra tutto quello che possiamo fare per noi stessi, per gli altri.

Questo periodo di festa ma anche di riposo è stato un momento per riflettere e progettare meglio il cammino, di ascolto, di comprensione.


Anche quest’anno propongo le riflessioni astroenergetiche attraverso i movimenti planetari, portali cosmici e quant’altro può essere di aiuto per i percorsi di crescita, di consapevolezza e di realizzazione.

All’interno troverai livelli energetici giornalieri, giorni propizi e l’indicazione dei principali portali planetari presenti ogni mese con suggerimenti per il tuo percorso.

Le novità di quest’anno sono l’individuazione dei giorni propizi per i diversi progetti che possono essere presenti nella nostra vita.

Ho preferito sviluppare la Guida in un percorso più completo e che renda il lavoro sempre più pratico e alla portata di tutti.

Per questo ho scelto di presentare l’anno secondo linee generali e poi dedicare un numero della Guida per ogni mese.

Per ringraziare chi mi segue con passione e impegno ho scelto di regalare il mese di gennaio a tutti coloro che acquisteranno la Guida Astroenergetica generale entro il 31 dicembre.

La guida mensile di gennaio vi verrà inviata con una mail a parte. Grazie per la vostra fiducia.

Auguro a tutti un anno pieno di Amore. Buon 2016!

 

1618309_704367389697783_1273582367185410509_o-1

Guida Astroenergetica 2016 (linee generali)

Guida per il mese di gennaio

Guida Astroenergetica (tutti i numeri)

 

Fonte:

http://energiamaya.org/2015/12/26/la-guida-astroenergetica-2016/

* Non si potrà non ricordare…

Bimba-su-mare-fiori-colombi-farfalle

Il caos e il disordine del mondo attuale sono un pericolo per la vita.

Quindi ogni serio osservatore di se stesso e del mondo deve porsi queste domande.

Gli scienziati, i politici, i filosofi, gli psicanalisti, i guru, che siano indiani, tibetani, o del vostro stesso paese, non hanno risolto i problemi dell’umanità; ci hanno offerto un’infinità di teorie, ma senza risolvere i problemi.

Nessun altro lo farà per noi.

Noi dobbiamo risolvere questi problemi perchè li abbiamo creati. Purtoppo non siamo disposti a guardare i nostri problemi e a esaminarli per capire perchè viviamo una vita così egoistica, così incentrata su noi stessi.

Ci stiamo chiedendo se è possibile vivere con bontà e con la sua bellezza, con la sua santità. Se non è possibile,saremo costretti ad affrontare il rischio maggiore del caos nella nostra vita, nella vita dei nostri figli e delle future generazioni.

Siamo disposti a conoscere noi stessi?

Perchè il mondo è noi stessi.

In tutto il mondo gli esseri umani, di qualunque colore, religione, nazionalità o fede, soffrono psicologicamente, interiormente. Soffrono di grande angosce, di grande solitudine, di profonda disperazione e depressione, sentono profondamente la mancanza di significato nel vivere come viviamo. In tutto il mondo le persone sono psicologicamente simili. Questa è una realtà, una verità, un fatto. psicologicamente, voi siete il mondo e il mondo è voi, e comprendendo voi stessi comprenderete la totalità della struttura e della natura umana. Non è un interesse egoistico, perchè quando vi conoscete potete andare al di là di voi stessi approdando a una dimensione completamente diversa.

Che cosa ci farà cambiare? Altri shock? Altre catastrofi? Altre forme di governo? Immagini diverse? Differenti ideali? Ne avete già una vasta gamma,eppure non siete cambiati. Più sofisticata diventa la vostra istruzione, più diventiamo civilizzati, civilizzati nel senso di sempre più lontani dalla natura, e più diventiamo inumani.

Quindi, che fare?

Dato che nessuna di queste cose esterne mi sono d’aiuto, compresi tutti gli dèi, è evidente che devo conoscere da solo me stesso. Devo vedere ciò che sono e trasformarlo radicalmente. Da questo si manifesterà la bontà, e allora potremo creare una società buona.

J.Krishnamurti

Troppo spesso ci dimentichiamo che siamo tutti gli stessi esseri umani su questa terra.

Facciamo in modo di ricordarlo!

* L’acqua blu fa bene allo spirito

332738_296619277020553_235865975_o333

Egizi, Aztechi, e nella medicina Cinese fin dall’antichità il colore è stato usato sia a scopo diagnostico che terapeutico. E nei tempi passati religione e medicina erano ben più concordi nella visione olistica, quindi anziché trattare la malattia si agiva per riequilibrare corpo, mente e spirito.
Bere Acqua Solarizzata Blu è una semplice ed efficace scorciatoia per cancellare le memorie fisiche e psichiche ed accelerare il processo di pulizia attivato con il mantra:
“mi dispiace, perdonami, ti amo, grazie “.

Noi siamo composti al 70% di acqua (l’adulto circa il 65%, il neonato 75%, nella terza età si arriva al 50% questo è il limite minimo sotto il quale i processi vitali si paralizzano) .
L’acqua è il solvente (per cui diluisce qualsiasi alimento ed elemento con cui entra in contatto, rendendolo più assimilabile o allentandone la durezza o la tossicità) ed il veicolo per trasportare in tutte le cellule i principi nutritivi, è garante della termoregolazione, di agevolare la digestione, di trasportare all’esterno dell’organismo le scorie e le tossine e principalmente di nutrire i tessuti dando sostegno alla nostra struttura “molle”.
L’acqua è assolutamente indispensabile, fondamentale e irrinunciabile per la nostra vita. Il consiglio è bere molta acqua. Ancora meglio è bere molta acqua e che sia acqua con un valore aggiunto.

acqua-bicchiere-773201

Occorre una bottiglia in vetro blu, con tappo non metallico, riempita con acqua di fonte o, se si è impossibilitati a reperirla, va benissimo quella di rubinetto.

L’acqua nella plastica o conservata è meno vitale e meno risonante.

L’acqua presa direttamente dal rubinetto è in comunicazione con l’acquedotto, che è in comunicazione con tutto il percorso senza stop fino all’origine.

E risuona con tutta l’acqua esistente nel mondo per memoria diretta, quest’acqua non è stata trasportata, confezionata, imprigionata e il solarizzarla le da’ un riequilibrio energetico ed un’azione pulente profonda sulle tossine fisiche e psichiche.
Posizionarla alla luce del sole minimo un quarto d’ora, il meglio per circa due ore. Più si solarizza meglio è. Nelle giornate nuvolose porre le bottiglie sotto una lampada ad incandescenza, cioè le lampadine tradizionali.

Usare anche l’intuito per capire quanto tempo quell’acqua ha bisogno di essere solarizzata per essere efficace e poterci dare il massimo della sua energia di pulizia e di forza.
Ogni uso è benefico e corretto: per cucinare, annaffiare le piante, sciacquarsi dopo il bagno o la doccia, per dare agli animali, nel radiatore dell’auto, per fare cubetti di ghiaccio , nel ferro da stiro…
Molto importante è berla quando si usa il computer… protegge, pulisce, facilita il lavoro.


Uso Pratico:

* Risciacqua la tua nuova bottiglia, prima di usarla
* Riempila di acqua, non usare mai tappi metallici per chiuderla
* Non esporre la bottiglia con l’acqua sotto luce di lampade fluorescenti
* Esponi per un’ora la bottiglia alla luce del sole o alla luce di una tradizionale lampada ad incandescenza (le vecchie lampade coniche da scrittoio funzionano benissimo
* Risciacqua la bottiglia ogni tanto, se lo ritieni necessario
* L’acqua di rubinetto va lasciata senza tappo per almeno 24 ore, per consentire al cloro di evaporare. In ogni caso è sempre meglio non chiudere mai le bottiglie.
E’ comunque consigliabile l’utilizzo di bottiglie e recipienti senza scritte o con scritte positive e che siano di vetro.

Dal momento che il blu ha un’azione antisettica e impedisce che l’acqua s’infetti, l’acqua conservata in un recipiente di questo colore mantiene le sue proprietà da una settimana a 10 giorni, sia a temperature alte che basse..

 

228825_283012028469935_67338182_n


Il Blu
Il blu è il colore della calma, della sensibilità e della profondità interiore. Purifica ed induce alla meditazione. I raggi di luce colorata blu  hanno un effetto calmante e sono utilissimi nei casi di insonnia, stress, irritabilità ed infiammazioni; il blu possiede anche proprietà anestetizzanti ed antisettiche. 

Il blu è il colore della distensione e dell’ascolto, il colore della notte. Gli Egizi raffiguravano in blu la dea Nut, la Grande Madre celeste, signora del cielo e delle acque. Il blu tende alla spiritualizzazione, al distacco dalla materia; è un colore abbandonico, legato alle profondità marine.

Una lampadina blu crea un ambiente favorevole al rilassamento e alla meditazione, perfetto per staccare il sistema nervoso dell’insonne sovreccitato dai legami con il mondo diurno, stimolando in questo modo il cervello a produrre onde lente.

highres_143700872


Ho’oponopono è un’antichissima tecnica hawaiana che ci insegna a ristrutturare i ricordi negativi che ci condizionano, di scegliere a quali pensieri affidarci, di essere padroni di immaginare davvero la vita che vogliamo. In Ho-oponopono è un’evoluzione della cromoterapia: quest’acqua così trattata diviene una meravigliosa pratica per eliminare le memorie fisiche e psichiche, accelerando qualsiasi percorso di pulizia e di percorso verso il Vuoto, il Punto Zero Limits da cui è possibile creare i miracoli.

Come riporta il Dr. Hew Len, bere Acqua Blu Solarizzata trasmuta le memorie ricorrenti (che ripropongono i problemi nell’area della mente subconscia) e aiutano il corpo a “lasciar scorrere (Let go & Let God)”.
È bene essere consapevoli del potere dell’Acqua Solarizzata Blu: bevendola concentrarsi sul fatto che entrando in noi ad ogni sorso, scendendo dentro il nostro corpo sanerà ogni nostra cellula fisica e mentale e soprattutto svuoterà il subconscio dalle memorie negative e tossiche responsabili dei nostri percorsi errati e conseguentemente non felici né produttivi.

Insieme al mantra: “Mi Dispiace Perdonami Ti amo Grazie” è un totale atto di pulizia.

Fonte:

http://www.acquablusolarizzata.com/default.aspx

* 25 Aprile 2013: le coincidenze

25 aprile 2013

600_06-desert_flower

25 aprile celebra la fine della seconda guerra mondiale per molte nazioni, e soprattutto per l’Italia, nel 1945.

Una guerra determinata dalla presunzione di una nazione dell’essere “ della  miglior razza ”e dalla irrefrenabile ambizione al dominio che ha consumato una delle più deprecabili azioni umane, quella dell’olocausto.
Non ci sono razze che dividono, ci sono solo esseri umani che condividono l’esperienza dell’esistenza su questa terra.
Festa della liberazione: tutti gli oppressi hanno combattuto e combattono per ideali di libertà e vanno ricordati e festeggiati. E vanno ribaditi  i valori che ispirano tali ideali e celebrati gli insegnamenti, perchè questi valori non vengano mai più disattesi.
Riviene spontanea quella tensione comune alla rinascita, alla riscoperta di risorse assopite, di capacità insospettate, una  energia comune tesa  a costruire nuovi schemi e proporsi prospettive per il futuro.
E’ inevitabile che si lavori fianco a fianco, che la condivisione è più produttiva e gratificante, che la chiarezza genera la fiducia, che si apprezza il piacere di essere gruppo, che la collaborazione arricchisce.
La somma delle parti è maggiore dell’intero! Lo scopo diventa raggiungibile!Non ci sono fallimenti ma solo risultati.

luna-gigante

25 aprile, arriva la prima eclissi del 2013.

Sarà visibile in gran parte dell’Europa, in Africa, nell’Asia centrale e nella parte occidentale dell’Australia.

Non sarà la luna rossa generata dall’eclissi totale, ma un evento un po’ più modesto caratterizzato da un’ombra scura che nasconde in parte il nostro satellite naturale. A generare l’ombra è la Terra che oscurerà parzialmente la Luna piena mettendosi al centro tra quest’ultima e il Sole.

L’apice dell’eclisse lo avremo alle 20.07, mentre l’eclisse parziale terminerà alle 20.23. La fase di penombra finirà alle 22.13..

Si sa dai tempi dei tempi come le eclissi abbiano influenza soprattutto per i paesi dove risultano visibili quindi per gli individui che vi risiedono in quel momento. Ma sappiamo  anche che questa particolare influenza riguarda tutta la terra, essendo ogni essere umano e ogni luogo parte di una stessa unità.

Molte delle credenze popolari sono legate agli effetti della Luna.
 La Luna è collegata ai ritmi biologici, all’acqua, alle maree, ai cicli femminili, al passaggio dalla vita alla morte. Il principio lunare è, d’altra parte, strettamente legato, in tutti i suoi processi, con la natura ed il naturale.
Comunque, le eclissi sono sempre indicative di crescita e di evoluzione.
 Anche se la loro durata come fenomeno celeste è breve, l’energia potenziante in molti ambiti della vita agisce qualche settimana prima del fenomeno e fino a sei mesi dopo.

Questa luna piena trasmette un’ energia potente; la vita spirituale prosegue in sintonia con la natura, ed è quindi in fase di rinascita, le energie si intensificano.

La  spinta di questa Luna piena del Toro è indirizzata all’ evoluzione, alla rinascita e all’ armonia, a sentirsi in pace e in unicum con l’ universo.


Phoenix-Flight

25 aprile è la luna piena nel Toro, la festa annuale del Wesak celebrata in ogni parte del mondo.

Il Wesak è il momento in cui la Grande Energia di Volontà e Amore e Pace viene infusa alla totalità del genere umano, ed anche ai fratelli minori, animali, vegetali, minerali poiché di tutta la manifestazione fisica è la causa e la ragione dell’esistenza.
E’ il momento in cui vengono aperte le porte dell’iniziazione ed i Maestri di Saggezza si avvicinano agli esseri umani per risvegliare le loro coscienze e farli tramite dei valori di Amore e Saggezza che li guideranno nel futuro.
La Grande invocazione del Wesak rappresenta i bisogni dell’umanità tutta, qualunque sia il suo credo,la sua nazionalità, il suo stato sociale, la sua età, la sua cultura, le sue tradizioni. E’ un grande accordo di un’ unica orchestra che vuole ritrovare la sua armonia e chiede la collaborazione e la disponibiltà di ciascuno per l’obbiettivo di tutti.

Questa cerimonia è l’occasione per l’umanità di compiere un balzo in avanti sulla via dell’evoluzione spirituale.

Tutti quelli che prendono parte alla cerimonia di persona, col pensiero o in meditazione beneficiano di questa benedizione che li eleva spiritualmente; così ognuno diventa un canale e, a sua volta, ridistribuisce questa potente energia di Luce.
Basterà collegarsi mentalmente con la valle del Wesak, pensare di essere lì con tutti gli altri esseri umani che hanno la volontà di ricevere queste energie potenzianti per creare nuove opportunità di elevazione per sé e per l’umanità tutta.

25 Aprile 2013:

la liberazione, l’eclisse di luna, il Wesak…
Coincidenze? Niente per caso!

“L’universo si basa su uno scambio dinamico… Il dare e ricevere rappresentano due aspetti diversi del suo flusso energetico. Con la disponibilità a donare ciò che ricerchiamo assicuriamo alla nostra esistenza l’abbondanza dell’universo…”
Deepak Chopra

Leggi anche:

” l’iris, la luna piena e il toro”

” Le eclissi”

” La luna, dea e madre”