* La buona notizia del venerdi: in Uruguay il presidente ” Pepe “

jose_mujica_ministro_de_uruguay

si é parlato dello sviluppo sostenibile. Di tirare fuori le immense masse dalle povertá. Che cosa svolazza nella nostra testa? Il modello di sviluppo e di consumo, che é l’attuale delle societá ricche? Mi faccio questa domanda: che cosa succederebbe al pianeta se gli indú in proporzione avessero la stessa quantità di auto per famiglia che hanno i tedeschi? Quanto ossigeno resterebbe per poter respirare? Piú chiaramente: possiede il Mondo oggi gli elementi materiali per rendere possibile che 7 o 8 miliardi di persone possano sostenere lo stesso grado di consumo e sperpero che hanno le piú opulente societá occidentali? Sará possibile tutto ció?

…Veniamo alla luce per essere felici. Perché la vita é corta e se ne va via rapidamente. E nessun bene vale come la vita, questo é elementare. Ma se la vita mi scappa via, lavorando e lavorando per consumare un plus e la societá di consumo é il motore, perché, in definitiva, se si paralizza il consumo, si ferma l’economia, e se si ferma l’economia, appare il fantasma del ristagno per ognuno di noi. Ma questo iper consumo é lo stesso che sta aggredendo il pianeta.

..lo sviluppo non puó essere contrario alla felicitá. Deve essere a favore della felicitá umana; dell’amore sulla Terra, delle relazioni umane, dell’attenzione ai figli, dell’avere amici, dell’avere il giusto, l’elementare. Precisamente. Perché é questo il tesoro piú importante che abbiamo: la felicitá! Quando lottiamo per il medio ambiente, dobbiamo ricordare che il primo elemento del medio ambiente si chiama felicitá umana!”

 dal discorso al summit Rio+20 luglio 2012

José Alberto Mujica Cordano detto “Pepe” è presidente della Repubblica dell’Uruguay dal 1° marzo 2010.

Mujica dona il 90% dello stipendio presidenziale per aiuto sociale e vive con 1.250 dollari al mese; «Questi soldi, anche se sono pochi, mi devono bastare perché la maggior parte degli uruguaiani vive con molto meno».

il Presidente, d’origine piemontese di parte  materna, come un umile contadino nella piccola fattoria di Rincòn del Cerro, nella periferia di Montevideo, dove abita con  sua moglie Lucia Topolansky, senatrice della Repubblica; la coppia nella loro auto,un vecchio maggiolino dell’87, che percorrono la città con l’unica scorta della sua cagnolina Manuela.

1620943w645

Con leggerezza si sorvola sulla sua storia personale o i connotati politici dell’uomo che in passato si è impegnato nella lotta armata rivoluzionaria ed è stato tra i principali dirigenti del Movimento di Liberazione Nazionale Tupamaros; il militante che è stato ferito in scontri armati e vissuto quasi 15 anni nelle carceri della dittatura militare, tra il 1972 e il 1985 in condizioni particolarmente dure-due anni in isolamento in um pozzo-, essendo componente del gruppo denominato degli “ostaggi” che la dittatura avrebbe fucilato nel caso la loro organizzazione avesse ripreso le azioni armate.

La legge sulla depenalizzazione dell’aborto promulgata dal presidente José Mujica e approvata dal parlamento uruguaiano il 17 ottobre 2012, arriva dopo forti compromessi politici, comunque sia, la nuova norma è rivoluzionaria nel panorama latinoamericano-dove si registra secondo la OMS, il tasso di aborti più alto del mondo-, se ricordiamo ad esempio che Dilma Roussef, ai tempi in cui era candidata presidenziale, aveva dovuto abiurare al suo precedente sostegno alla legalizzazione dell’aborto. O se pensiamo alle condizioni allarmanti dell’Argentina, dove le complicazioni dovute ad aborti clandestini sono la prima causa di morte materna ( su questo tema la Presidente Cristina Kirchner ha già dichiarato la sua opposizione).

558739_10151177031867855_1183067318_n

Il Presidente Mujica si è impegnato personalmente soprattutto in un’altra crociata, molto più rischiosa: quella di regolamentare la commercializzazione e il consumo di marijuana sotto il controllo dello Stato.In tal senso il Governo ha presentato al Parlamento nel maggio del 2012 un disegno di legge che verrà poi approvato entro la fine dello stesso anno.

Tuttavia, non è esclusivamente per questi temi che “il Pepe” è diventato subito popolare nei paesi vicini; il nuovo indirizzo nella politica estere uruguaiana, in ampia sintonia con i soci maggiori, Brasile e Argentina, nel Mercosur, assumendo un ruolo attivo in Unasur, avvicinandosi a Hugo Chavez, e mettendo fine alle aperture del suo predecessore e compagno di partito T. Vazquez verso un accordo di libero commercio con gli Stati Uniti, ha situato il presidente Mujica sotto i riflettori dello scenario regionale.

I successi dei governi del Fronte Amplio sono storici: l’Uruguay registra il tasso di disoccupazione minore della sua storia (6,3%), ormai di carattere strutturale, esibisce un record di persone occupate (60% della PEA), un incremento costante delle esportazioni e delle riserve del tesoro, un deficit contenuto, così come l‘inflazione (8%). D’altra parte si evidenzia una diminuzione molto significativa del numero delle persone indigenti e dell’indice di povertà, che è calato dal 31,9% del 2004 al 14% alla fine del 2011.

Simultaneamente e specialmente durante il Governo Mujica, sono stati potenziati i programmi di assistenza sociale, di cui oggi fruisce il 43,6% della popolazione, mentre prima raggiungeva solo il 15,4%.

Parlando di Josè Mujica non si può non ricordare il suo discorso fatto nel giugno 2012  durante l’assemblea ONU alla conferenza mondiale sullo sviluppo sostenibile “Rio+20”, un vero manifesto per la ricerca della felicità, contro l’iperconsumo; una sola frase per ricordarlo:

Povero non è colui che ha poco, ma chi ha indefinitamente bisogno di molto”.

 http://www.globalproject.info/it/mondi/uruguay-pepe-mujica-il-presidente-che-il-mondo-vorrebbe/13898

Altre buone notizie:

” Grazie, EUMETSAT!”

” Le spiagge più belle d’Italia “

” Al Campidoglio si beve solo l’acqua… del Sindaco”

” Donare i nostri libri all’isola di Lampedusa”

“Novità sulla chimica dell’amore

* 2012 ; siamo entrati in una nuova fase

Giuliana Conforto dice :

2012: SIAMO ENTRATI IN UNA NUOVA FASE

 

Untitled-2-300x300

Il 13 marzo 2012 è apparsa una forma triangolare sul Sole.


E’ un fenomeno naturale? Si secondo gli esperti. Il triangolo è un buco coronale – fa parte della “normale fisiologia ” del Sole. Ci appare strano perché il nostro cervello è abituato a riconoscere le forme conosciute quali, appunto, un triangolo.

Tuttavia gli “esperti” non sanno spiegare perché da questi buchi sgorgano massicce emissioni coronali che non sono frenate dalla gravità del sole, hanno dimensioni di molto superiori a quelle della terra e acquistano un ordine crescente quando si avvicinano alla terra. Insieme a loro viaggia il campo magnetico interplanetario che ha un ciclo brevissimo – 2-3 minuti – diverso quindi da quello più lungo del sole – 11 anni – e da quello lunghissimo e variabile della terra. Mentre i media sorvolano sull’evento, la NASA lancia allarmi: le emissioni possono causare tempeste geomagnetiche, distruggere la rete delle transmissioni elettriche del pianeta e persino cancellare la magnetosfera terrestre che gli esperti considerano uno “schermo di protezione”.

Secondo me, dobbiamo proteggere le nostre menti dalle idee degli esperti e anche da quelle catastrofiste che circolano sulla rete. Le Scienze della Terra e dello Spazio non sanno che cos’è la realtà per il semplice fatto che non l’osservano. Normalmente, si limitano a osservare un campo illusorio, quello elettromagnetico creato dalla tenue magnetosfera terrestre che è bipolare e ha la forma di una MELA. Contrariamente al cervello umano, la fisica non riconosce le forme e nemmeno la loro CAUSA, ignora cioè la CAUSA FORMALE, cara a Giordano Bruno e trascura il CRISTALLO nel cuore della Terra, il mobile cielo cristallino, cantato da Dante. Come scrivo ne Il PARTO DELLA VERGINE il CRISTALLO è il vero SOLE di cui il sole in cielo è un’immagine, un ologramma in… dissoluzione.

La forma triangolare può essere una prova che il sole il cielo è una PORTA, una singolarità dello spaziotempo, un BUCO BIANCO in contatto istantaneo con il BUCO NERO che si trova nel cuore del CRISTALLO. Il triangolo è stato per me l’annuncio di un imminente balzo nel futuro.

L’attività del Sole sta crescendo e, se mantiene il ritmo attuale, raggiungerà il suo massimo nei primi mesi del 2013.

Non è la fine del mondo, ma piuttosto la fine di una schiavitù. E’ la rivelazione della FONTE DELLA VITA, il PICCOLO SOLE, nel seno della Terra. E’ l’occasione straordinaria per rinascere con una mente libera e divenire i protagonisti d’una società organica che garantisca pace e prosperità al mondo intero.”

 

Giuliana Conforto

fonte: www.giulianaconforto.it

* La Griglia Cristallina 144

griglia_palanetaria

Il 12 dicembre 2012 segnerà il completamento e l’attivazione sulla Terra della Griglia Cristallina 144 (abbreviata “GC144″).

A partire da questa data, molti lightworkers si attendono un’ondata planetaria di pura energia radiante, assieme alle prime ascensioni individuali di starseed evoluti dislocati in prossimità delle ley lines della griglia.

La Griglia Cristallina 144 è un reticolo energetico super-dimensionale che ricopre il pianeta Terra. Ospita ed interconnette i maggiori portali e vortici energetici attraverso cui fluiscono sul globo le forze cosmiche dalle dimensioni superiori.

La GC144 è un modello energetico geo-strutturato che permette a tutte le forme di vita di progredire lungo il sentiero dell’Ascensione, riflettendo, amplificando e favorendo l’integrazione della super-coscienza in seno alla coscienza ordinaria.

È grazie a questa matrice geodetica olografica – nota anche come Griglia d’Amore, Griglia d’Unità, Griglia d’Ascensione o Griglia Cristica – che il paradigma energetico della Nuova Era è ancorato sulla Terra.

grid2

Il concetto di griglia planetaria non è affatto recente: sia Platone che gli antichi Egizi, i Maya e gli indiani Hopi ne teorizzarono l’esistenza. Già in passato, molte piramidi, santuari e siti mistici sono stati edificati proprio nei punti d’intersezione delle sue linee di campo.

Tuttavia, sebbene sia sempre stata presente sulla Terra, non è mai stata pienamente attiva né accessibile su scala globale se non posteriormente alla data della Convergenza Armonica del 1987: in seguito agli aggiornamenti subiti nella struttura geometrica di base e nella spazializzazione geografica, è stato dato avvio al suo ancoraggio definitivo.

La Griglia Gravitazionale e la Griglia Elettromagnetica – da non confondersi con la Griglia Cristallina – sono state sempre operative dal momento della comparsa della vita umana sulla Terra. Invece, la Griglia Cristallina – sebbene in certa misura interconnessa alle altre due – è stata ancorata solo nel 1992 e la sua attivazione programmata è cominciata nell’anno 2001.

La sua progressiva messa in regime di operatività è stata suddivisa in 12 fasi a cadenza annuale: nei primi 12 anni del nuovo millennio, sono state previste le attivazioni olografiche delle 12 principali intelaiature pentagonali della sua struttura geometrica, con il picco di risonanza vibrazionale previsto per essere raggiunto a partire dalla data del 12 dicembre 2012.


La GC144 ha la forma di uno sferoide geodetico sfaccettato, le cui struttura geometrica è basata sulle forme bidimensionali primitive del pentagono e del triangolo (aventi rispettivamente 5 e 3 lati, simboli dell’ancoraggio della 5D nella 3D). Geometricamente parlando, il suo nome più corretto sarebbe quello di “doppio penta-dodecaedro”, un raro e complesso poligono tridimensionale di 144 facce (donde il suffisso “144” apposto in coda al nome, numerologicamente associato all’Ascensione del Cristo).

382107_313354475439665_1020952177_n

Il doppio penta-dodecaedro è così descritto dall’autore Joseph R. Jochmans nel libro “Terra: un Pianeta di Cristallo”:
“Se prendete un icosaedro ed unite internamente con delle linee i centri delle sue 20 facce, avrete 12 pentagoni (o pentacoli, cioè stelle a 5 punte) inscritti all’interno. Se estendete gli spigoli esterni dell’icosaedro ed unite assieme questi punti nodali, avrete un secondo gruppo di 12 pentagoni. Questa è la forma base da cui nasce la nuova matrice cristallina a forma di doppio penta-dodecaedro, composto da 12 doppi pentacoli ugualmente distribuiti su tutta la superficie del globo.”

La forma geometrica nucleare della GC144 è dunque un’evoluzione combinata dell’icosaedro e del dodecaedro, capace di generare e di accogliere in sé per inscrizione tutti i solidi platonici della geometria sacra (tetraedro, cubo, ottaedro, dodecaedro e icosaedro).

l Monte Shasta, le Piramidi di Giza, Stonehenge e Uluru sono solo 4 esempi famosi delle centinaia di altri posti sulla Terra aventi la medesima importante funzione. Numerose diramazioni dipartono ancora da questi snodi centrali e si connettono con moltissimi nodi minori dislocati in periferia in maniera più ancor più capillare, che mantengono parimenti una concentrazione sopra la norma di forze di luce.

I dodici snodi principali della rete energetica mondiale sono dislocati sul globo nei punti indicati dalla cartina qui sotto:

grid-12-main-nodes

La GC144 è il deposito dell’intera conoscenza del pianeta. Essa accoglie i modelli energetici della Nuova Terra: sincronizzando i nostri pensieri e le intenzioni del nostro cuore con la griglia, creeremo una frequenza armonica che ci connetterà collettivamente in un campo di forza unificato.

Realizzando la fusione con la coscienza della matrice cristallina, è possibile raggiungere il proprio più alto potenziale umano. Chi sia consapevolmente connesso alla griglia, diventa un potente ricevitore e trasmettitore delle più alte frequenze di luce: può accogliere l’energia ascensionale trasformativa nel suo campo aurico e dirigerla poi verso certe persone, eventi o luoghi.

Angel+de+Luz++593+r

Negli ultimi mesi, la Griglia di Ascensione ha incrementato sempre più le sua potenza, mentre la Griglia Magnetica è andata man mano perdendo d’intensità.

Oggi sono le frequenze cristalline ad essere maggiormente trasmesse sul pianeta, avvalorando il mutamento del sistema di griglie profetizzato da Kryon, maestro del Servizio Magnetico.

Fonte: http://www.visionealchemica.com

* Il messaggio delle stelle

COSA CI DICONO LE STELLE

429109

Io penso che l’universo è un insieme vivo e pulsante di energie che agiscono, collaborano, scambiano qualità ed intensità in un continuo divenire secondo un ordine implicito da sempre e per sempre.

Queste energie pervadono e determinano una coscienza in tutto ciò che è manifesto, dal granello di sabbia, alle piante, agli animali, agli esseri umani fino alle più lontane e complesse galassie.

Le energie delle stelle ci sostengono e ci spingono verso le scelte che fanno della vita la nostra vita.

Cosa ci dicono allora le stelle con le loro configurazioni e i loro allineamenti?

La qualità dell’energia dei pianeti in allineamento il 3 dicembre scorso.

allineamentodeipianeti

Mercurio

Mercurio/ Hermes viene chiamato il primo degli Dei celesti ed a lui viene attribuita la prima iniziazione del’ uomo alla Magia… Mercurio è Buddi, Saggezza, Illuminazione, o il “ risveglio” alla scienza divina.”

( H.P.Blavatsky, La Dottrina Segreta)

E’ Mercurio che rappresenta la Mente e agisce da “ principio illuminante” nella vita umana.

L’energia di Mercurio  sviluppa quella funzione dell’intelligenza che separa il genere umano da quello animale. Il “ Messaggero degli Dei” attiva la capacità intuitiva degli esseri umani per dare inizio al processo di nuovi archetipi nella coscienza umana.

E’ un pianeta connesso alle relazioni e portatore di Armonia. Conferisce il potere mentale per trasformare e riorientare le forme pensiero.

Venere

Giunge una nuvola che velerà il Sole. Ma nascosto dietro la nuvola di immanenza è l’amore, e sulla Terra è amore, e nel cielo è amore; e questo l’amore che rinnova tutte le cose, deve essere rivelato. Ecco il proposito alla base di tutti gli atti di questo Grande Signore della Sapienza.”

( Alice A.Bailey. Psicologia esoterica)

La qualità dell’energia di Venere fa emergere il Principio Vitale d’Amore tramite la Volontà direzionata della Mente. Venere ha la funzione di trasformare la conoscenza in saggezza.

E’ l’energia di Venere che promuove la diplomazia e suscita i Giusti Rapporti Umani tra tutte le genti e le nazioni, crea rapporti armoniosi all’interno delle coppie di opposti, favorendo così la manifestazione creativa a tutti i livelli. Venere opera attraverso la Coscienza di ogni individuo e fa assumere una connotazione nuova al concetto e alla funzione dell’amore.

Saturno

Saturno è il punto focale per la trasmissione della mente cosmica

( Alice A.Bailey. Trattato del Fuoco Cosmico)

Saturno è il Signore del Karma, il “Guardiano della Soglia” il cui compito principale è quello di controllare che ogni individuo proceda nel suo cammino con la preparazione necessaria per le tappe successive. E’ inoltre un banco di prova per testare il livello di maturità e responsabilità nel gestire quanto si è imparato o raggiunto.

Saturno determina quelle crisi che vanno lette come “ opportunità” date di accedere ad una consapevole libertà di scelta.

Le “ ricompense o le punizioni” che ci diamo sono determinate dal nostro modo di gestire le risorse della Terra e le energie dei regni inferiori, minerale, vegetale ed animale. L’uomo sintetizza le qualità del’ energie dei regni inferiori ed è quindi responsabile della loro evoluzione.

Mercurio, Venere e Saturno sono allineati nella costellazione dello Scorpione

scorpione

Tre luci si incrociano; quella della forma, quella dell’anima e quella della vita. Si incontrano, si fondono e sorgono.”

( Alice A.Bailey. Psicologia esoterica)

Scorpione è la principale Energia che alimenta l’umanità, la sua natura ed i suoi relativi rapporti con i pianeti e gli altri segni zodiacali mentre percorriamo il cammino dell’evoluzione umana.

Scorpione ci mostra il Sentiero dell’Armonia attraverso il Conflitto. Il traguardo ed il sentiero che ci mostra Scorpione non sono fatti solo di battaglie. Il suo orientamento è duraturo, sicuro e costante, l’acqua di Scorpione fluisce ininterrottamente lungo tutto il percorso verso l’obbiettivo stabilito.

Ora l’umanità è in cammino per trasformare pensieri ( e le azioni che ne conseguono) di orgoglio, di separatezza e di crudeltà. Ha il compito di riorientare le invenzioni scientifiche e la conoscenza tecnica in quei prodotti e sistemi sociali che porteranno unità e beneficio per tutti gli esseri viventi.

Scorpione è il veicolo perfetto per questa trasformazione e rigenerazione di nuovi archetipi, il campo di battaglia sul quale il vecchio ordine e le nuove idee lottano per generare la rinascita sintetica in una forma espressiva diversa qui ed ora.

L’obiettivo è Orione.

wwwww

Orione è una delle costellazioni più splendenti visibile ad occhio nudo nel cielo invernale. “Nessun’altra costellazione rappresenta più chiaramente la figura di un uomo” dice Germanico Cesare.

Molti sono i miti legati a questa costellazione fin dai tempi antichi e tutti riguardano la rappresentazione del’ Eroe che vincendo la sua battaglia come essere umano viene immortalato in cielo.

E’ forse la dimensione che l’umanità deve raggiungere nel suo cammino evolutivo verso la consapevolezza della sua vera natura?

Alcune persone possono essere scoraggiate dalla quantità di sforzi necessari per cambiare il mondo intero.

Più di una volta Edgar Cayce, chiaroveggente e taumaturgo, il profeta dormiente, rispondevaE’ il piccolo lievito che fa lievitare l’intero  pane.”

Come il fenomeno della “ centesima scimmia” gruppi di persone che vivono i loro ideali spirituali possono creare un effetto onda che eleva la coscienza di tutta la popolazione.

…sii contenta di avere l’opportunità di essere viva in questo periodo e di far parte di quella preparazione per la venuta di influenze di natura spirituali che devono governare il mondo. Queste sono indicate e sono una parte della tua esperienza. Sii felice per questo e rendi grazie per questo ogni giorno.”( Edgar Cayce )

( questa non è un’analisi astrologica, è solo una mia intuizione che voglio condividere)

* 3 dicembre 2012: messaggi dal cielo

3 dicembre 2012 e le piramidi di Ghiza

Un appassionato di astronomia che non crede che le previsioni Maya annuncino la fine del mondo, ha attentamente studiato come per tutti i popoli antichi fosse importante l’osservazione del cielo e i rapporti tra le varie configurazioni planetarie.

Ha condotto diversi studi sull’allineamento delle stelle della costellazione di Orione che a suo tempo avrebbe determinato la costruzione delle Piramidi di Ghiza.

Ha inoltre indagato sugli allineamenti previsti nel 2012 ed ha scoperto che ai primi di dicembre 2012, esattamente il 3 dicembre, l’allineamento previsto corrisponde esattamente con quello indicato dalle piramidi egiziane di Ghiza.

Dal momento che i Maya ben molti anni fa predissero questo allineamento visibile a tutti, ossia l’allineamento del sole con la terra e la costellazione di Orione, l’astronomo ha continuato ad esplorare il cielo notturno cercando altre indicazioni.

Mi sentivo come se le Piramidi di Ghiza fossero davvero state costruite per testimoniare quell’allineamento e che ci sarebbe potuta essere una convergenza planetaria di quel tipo nel cielo del 2012.
Così, quando ho iniziato a guardare il cielo notturno ed utilizzando un programma gratuito online …”
Stellarium
“… la mia mente era già alla ricerca di indizi.
Dopo aver visto un video in rete riguardante le camere interne della Grande Piramide, e come queste sembrano indicare altre stelle nel cielo notturno, ho deciso vedere se c’era qualcosa da segnalare sull’ allineamento dei pianeti nel 2012.
Ciò che ho scoperto spiega che le piramidi sono state costruite per testimoniare  il periodo della convergenza planetaria sopra di esse.

Convergenza planetaria che si ripete nel cielo notturno sopra Ghiza e che corrisponde alle previsioni del calendario Maya per l’anno 2012, cosa che rende questa scoperta ancora più interessante e plausibile …soprattutto perché … coincide con la fine ed il riavvio della progressione dell’Equinozio (l’oscillazione naturale della Terra che termina un ciclo completo solo una volta ogni 26.000 anni c.a.

Sia che crediate o no che qualcosa succederà nel 2012, non è importante, Il fatto è che l’allineamento planetario del 3 Dicembre 2012 corrisponde con la disposizione delle Piramidi di Ghiza e questo accadrà solo 18 giorni prima del 21.12.12. … 6 + 6 + 6 = 18 …

Anche gli scettici più accaniti devono ammettere che è una coincidenza insolita.

2012_planets_Giza

L’allineamento planetario che avverrà il 3 Dicembre 2012 con le piramidi di Ghiza un’ora prima che il sole compaia all’orizzonte. L’immagine e’ stata creata con “Starry Night Pro” .
Risulta che la convergenza planetaria capita solo ogni
2.737 anni, e che questo non si ripeterà per oltre 28.000 anni se si consulta  il programma a ritroso nel tempo!

Le Posizioni dei pianeti possono essere usati come un orologio perfetto.
Tale orologio può segnare la data nel tempo (nel passato e / o in futuro) e possono essere letti da esseri intelligenti indipendentemente dalla loro lingua dal  calendario che usano.

Le seguenti immagini rappresentano il perfetto allineamento dei pianeti con le piramidi, con un sondaggio di precisa triangolazione (come si vede dalla foto satellitare)

Immagine del cielo notturno in Ghiza: Egitto, 3 dicembre 2012, ora locale … un’ora prima del sorgere del sole rispetto al disegno delle Piramidi di Ghiza. Il risultato dell’allineamento è perfetto!

Il complesso delle piramidi di Ghiza è un orologio cosmico con la Sfinge posizionata ad Est da dove il sole nasce ed indica esattamente la configurazione del cielo del 3 dicembre 2012.

Per saperne di più:

http://blog.world-mysteries.com/

* 13 novembre 2012

All’alba del 13 novembre , si verificherà la seconda eclissi di sole dell’anno 2012, dopo quella anulare verificatasi lo scorso 20 maggio.

Un’ora dopo il sorgere del sole all’orizzonte, la città costiera di Cairns sarà completamente oscurata dalla luna. Il giorno, lentamente, si ritrasfomerà in notte e per due minuti circa anche le stelle torneranno ad essere visibili.

Nell’antichità,astronomi e monaci descrivevano e vivevano le eclissi solari  e la improvvisa oscurità che causavano, come presagio di catastrofi, terremoti, fonte di orrore e paura, fine del mondo, il ritorno al buco nero.

L’ultima eclissi totale di Sole si è verificata nel Luglio del 2010. Anche questa volta non si vedrà dall’Italia, dal momento che l’intero percorso sarà ben lontano dalla nostra penisola.

Per i fortunati abitanti dell’Australia, l’unica parte visibile del sole durante l’eclissi totale sarà la sua corona luminosa. La Nasa ha anche indicato ora e luoghi da cui l’eclissi solare del 13-14 novembre sarà visibile. Un’occasione da non perdere visto che la prossima sarà visibile solo nel 2081.

Spiega Robert Berman, di Astronomy Magazine, che l’eclissi si verificherà pochi mesi prima dell’atteso massimo solare. Per questo la corona solare dovrebbe assumere una sorta di consistenza liquida all’apparenza, con la probabilità di osservare lingue di fuoco che emergono dalla superficie del Sole.

Il picco del sole, come hanno mostrato le sempre più frequenti eruzioni solari, è vicino. Nel suo ciclo di 11 anni di attività, la nostra stella è caratterizzata da più frequenti macchie solari, da un aumento delle eruzioni, con le conseguenti tempeste magnetiche che colpiscono la Terra, e che probabilmente saranno più intense nel 2013.

Per quanto riguarda la seconda eclissi di novembre, quella di luna, gli abitanti dell’Europa saranno un po’ più fortunati. Alla fine del mese, potranno assistere al più modesto fenomeno dell’eclissi penombrale di luna.

Come illustra la Nasa quasi tutta l’Europa, ad eccezione della parte più occidentale, il Sudest Asiatico e la parte centrorientale dell’Africa assisteranno all’eclissi penombrale al sorgere della luna. La parte occidentale dell’Africa, il Sud America e gran parte degli Stati Uniti Occidentali non vedranno affatto l’eclissi, che invece sarà totalmente visibile da quasi tutta l’Asia e dall’Australia.

Il percorso centrale dell’eclissi passerà nel parco nazionale di Garig Ganak Barlu, in Australia, a circa 250 chilometri a est di Darwin, alle 21:35 (ora italiana). Viaggiando a sud-est, l’ombra attraverserà rapidamente il Golfo di Carpentaria e raggiungerà la penisola di Cape York alle 21:37. La prima e unica regione popolata del percorso si trova lungo la costa orientale del Queensland, sulla città di Cairns. Dopo aver lasciato l’Australia e la sua ombra scivolerà sopra l’oceano, disturbata da un ulteriore approdo per il resto del suo percorso. In questo istante, l’asse d’ombra della Luna passerà più vicino al centro della terra.

L’eclissi lunare si verifica quando la Terra, il sole e la luna si allineano, con la Terra situata al centro a proiettare la sua ombra sulla luna.

Durante l’eclissi penombrale, però, il nostro satellite non passa per il centro d’ombra della Terra ma attraversa solo la sua parte più esterna, la penombra. Per questo il fenomeno non sarà così evidente ma consisterà in un lieve oscuramento della parte più settentrionale della luna.

Per la prossima eclissi lunare totale sarà necessario attendere fino al 28 settembre 2015.

Comunque, le eclissi sono sempre indicative di crescita e di evoluzione.
Anche se la loro durata come fenomeno celeste è breve, l’energia potenziante in un determinato ambito della nostra vita agisce qualche settimana prima del fenomeno e fino a sei mesi dopo.
L’influenza di una eclissi è molto forte per chi sta compiendo gli anni in una data vicina.
Ma tutti siamo sensibili alla loro influenza perché l’eclissi avviene in un settore del nostro cielo natale e la sua energia ci spingerà a qualche  un cambiamento, a qualche scelta, nell’ambito della casa astrologica dove appare.
Le eclissi solari, rappresentano sempre un inizio, una nuova strada , un cambiamento da affrontare con spirito di rinnovamento interiore.
Le eclissi lunari sono invece indicative di una situazione che sta volgendo al termine.

Leggi anche: ” Eclissi di Sole e luna”