About me

Chi sono?

Io sono un Gatto con gli occhiali!

Un Gatto è un confortevole simbolo di saggezza e autonomia.
Lui sta con te quando hai bisogno di lui e delle sue coccole.
Lui può fare a meno di te, tu no; è il tuo più amorevole e fidato compagno di viaggio.
Perchè gli occhiali? Un gatto vede oltre l’apparenza delle cose: quando un gatto ti guarda , mai negli occhi, ma un po’ più su, oltre la tua fronte.
Un gatto vede la tua energia e si regola se sei affidabile o no. Non solo nei suoi riguardi, ma se sei degna di continuare l’inevitabile viaggio dell’evoluzione in sua compagnia.
Lui è molto selettivo, ti valuta secondo la tua luce, quanto colore d’amore esprime, quanto è intensa la tua volontà di vivere, quanta passione ti spinge alle scelte, quanta pace è in te.
Registra le variazioni dei colori e dagli occhi socchiusi ti manda messaggi di armonia.
Se tu vuoi vedere oltre l’apparenza, puoi essere un Gatto con gli occhiali.
Se tu metti amore nella tua vita, se tu hai sempre un obbiettivo da raggiungere, se ti senti di far parte del Disegno Implicito e Unico in un eterno presente, allora hai la percezione dell’evoluzione!
Ogni esperienza in questa vita è una affascinante avventura scelta da te, ogni compagno di viaggio è fonte di arricchimento, ogni manifestazione della natura è stupore ed insegnamento.
Allora sei un Gatto con gli occhiali!

45 thoughts on “About me

    • Ciao Rossella!…conosci quel gioco dei gatti “scacco gatto”? si mettono in certi angoli, a due,o più di due, immobili a guardarsi lanciandosi messaggi…a volte si scambiano il posto…i Gatti con gli occhiali stanno immobili nell’Energia Universale…si riconoscono e si mandano messaggi…e aspettano che altri Gatti con gli occhiali partecipino al gioco …per esserci e attirare gli altri gatti…
      Sì!… penso che anche tu sei un Gatto con gli occhiali…

      Mi piace

  1. Ciao L, eccomi qui, gatta con gli occhiali, a curiosare un poco nel tuo angolo virtuale… mi piace la tua passione per l’universo, affascinante caleidoscopio di cui noi siamo solamente minuscoli frammenti di vetro colorato… assieme potremmo comporre meravigliose simmetrie, se solo indossassimo gli occhiali giusti 😉
    Come un gatto, da te certo conosciuto, ti lascio qui il mio sorriso 🙂

    Liked by 1 persona

  2. Il mondo dei gatti mi affascina!
    Sono impregnati di mistero dall’alto della loro inconfondibile signorilità!.
    Grazie di essere passata dalle mie parti e complimenti per questo Tuo spazio così ricco di temi importanti e vari.
    A presto Laurin 42
    Cordialmente Clapsy

    Liked by 1 persona

  3. Ciao Laura, grazie per essere passata, anche se non sembra, ma abbiamo tanto in comune,( ho due gatti splendidi ) mi ha incuriosito molto il tuo logo, è veramente spiritoso, ma sopratutto sei una persona solare, ho inserito il tuo blog fra quelli che seguo, spero no ti dispiaccia, passero spesso a curiosare, ti auguro una buona serata a presto angela.

    Liked by 1 persona

  4. Eccomi qui, nel tuo castello incantato.
    Sciogliamo subito ii tuo quesito: la festosa, smiling ranocchietta in realtà è un ranocchietto, ma questa curiosità è accettabile in una blogosfera dove è bene radicarsi sempre in terreni sicuri, meglio ancora una bella roccia potente, o no?
    Hear you soon.
    mfr

    Liked by 1 persona

  5. Oddio… gli occhiali ce li ho e magari in qualche vita precedente sono stata un gatto, magari nella prossima. In questa sono una donna che cerca di imparare tutto quello che è possibile imparare. Me stessa in sintonia con l’intero universo. I gatti sono adorabili e fantastiche creature.
    Maia

    Liked by 1 persona

  6. Ciao L! Volevo ringraziarti per esser passata dal mio “blogerello” :). Mi ha molto incuriosita il tuo gravatar, carinissimo, e mi ha fatto pensare una cosa di cui ho avuto conferma curiosando tra le tue pagine: la passione per i gatti. Io li adoro. Credo che continuerò proprio a seguirti. Buona vita! 😉

    Liked by 1 persona

  7. un gatto ce l’ho, gli occhiali pure… inoltre adoro i mici e quindi spero non mi manchi nulla per essere un gatto con gli occhiali 🙂
    e comunque mi piacerebbe tanto esserlo

    ripasserò di qui sicuramente, grazie per il tuo gradimento da me, ciao ciao Ondina

    Liked by 1 persona

  8. Molto bella come presentazione. Ti ho letta sul cellulare e… grazie per la visita nel mio blog che ricambio subito con piacere. Sono in vacanza ma, al mio rientro passo a trovarti, così, giusto per conoscerti meglio.

    Ciao!

    Liked by 1 persona

  9. i love mimini!!
    io e l’uomo siamo stati a casa dalle vacanze per stare con la piccola, furbissima ed educatissima ninetta!!
    il felino trovatello, di soli tre mesi, è glà la gioia dei nostri occhi!!
    questi due micinimanimati sono ipnotici, non riesco a togliere lo sguardoooo!!
    bel blog, ci si vede presto (aggiorno anche le foto di ninetta rincorri-tappini-volanti sul mio blogettino, così, se vuoi, puoi guardarle) !!
    un besito

    Liked by 1 persona

  10. Arrivato per assurdo sul tuo blog, mi sono preso il tempo per leggere praticamente tutti i commenti e buona parte degli articoli che hai voluto proporre, complimenti, davvero! La complicità emotiva che hai saputo creare dai tuoi “fan” è la cosa più bella 🙂 buona continuazione!

    Liked by 2 people

  11. Pingback: elidixit “vince” il Liebster Award | elidixit

  12. Pingback: Ma chi, io? Premio Dardo Award, ecco i miei nominati | Tales for breakfast

  13. Cara Laura,
    Ti sarei molto grato se mi potessi aiutare a trovare maggiori informazioni/fonti su questa tua affermazione (che mi ricorda tanto G);

    In Egitto il 24/25 dicembre si celebravano importanti cerimonie in onore del culto diHorus e della madre Iside, e testimonianze risalenti al 1400 a.c. ci mostrano il Dio Bambino con una corona solare in testa.
    Il padre divino di Horus era Osiride, con cui egli si identificava: “Io e mio padre siamo Uno”; e la madre era Iside, al quale il dio Thot annunciò che avrebbe concepito un figlio virginalmente, scena rappresentata a Luxor su edifici risalenti al 1500 a.c. Horus nacque in una grotta, annunciato da una stella d’oriente, e fu adorato da pastori e da tre uomini saggi che gli offrirono dei doni. A dodici anni insegnò nel tempio e poi scomparve fino a trent’anni. Horus nella sua vita terrena partecipò anche ad una sorta di battesimo officiato da Anup, il quale in seguito verrà decapitato.
    Con Iside ed Osiride, Horus rappresenta la “trinità” egiziana. Osiride, padre di Horus, è una divinità che compare già in epoca arcaica egiziana, personificato anch’esso con il Sole. Era considerato il Dio che soffrì e morì sulla Terra, e alla sua morte il cielo si oscurò

    Liked by 1 persona

  14. Buongiorno Laura, innanzi tutto complimenti per il suo blog. Ho letto il suo post su “Desiderata” il manoscritto di Baltimora e volevo chiederle se posso riportare sul mio blog (in quanto sto scrivendo un articolo a riguardo) le sue parole, citandola ovviamente. Grazie anticipatamente e grazie per le belle cose che scrive. Un abbraccio Meg.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...