* Il Leone è il Regno del cuore

5394034
I
L REGNO DEL CUORE TRA LUCE E OMBRA 

 

Il 23 luglio il Sole è entrato in Leone, Segno di Fuoco collegato con il Regno del Cuore, e segna il momento più caldo dell’anno dal punto di vista atmosferico.

Il calore espande e porta in superficie, così il momento è giusto per confrontarci con ciò che nel Cuore è contenuto.

Il Leone è il quinto segno dall’inizio dello Zodiaco e nella nomenclatura astrologica antica corrisponde alla zona centrale del torace, dove si apre il Quarto Chakra, il punto del Cuore. 

Leo zodiac sign.



Da un punto di vista evolutivo, è qui che si apre il Portale del Giardino Segreto dove troviamo la pace e superiamo i sensi di separazione e divisione. Il Cuore è un punto fondamentale da esplorare per raggiungere uno stato di equilibrio interiore perché in esso non esiste giudizio né aspettativa, solo un osservare con serenità ciò che è. Quando nella vita sentiamo che è arrivato il momento di cambiare dal profondo, è qui dentro che è necessario rivolgere l’attenzione prima di affrontare le emozioni dolorose posizionate nella profondità dei nostri visceri. Da qui si può partire con la sensazione di poter contenere tutta la sofferenza che sentiamo dentro, perché nel Cuore non esistono confini, solo spazio di respiro e leggerezza.

Il primo impatto, quando ci sediamo quietamente, con gli occhi chiusi ed una mano sul cuore, è quello di irrequietezza, perché molte volte non sappiamo neanche cosa aspettarci. Poi, magari grazie all’ascolto di una musica delicata, possiamo spingere la mente ad immaginare. L’immaginazione è la chiave di esplorazione del cuore. Non importa cosa vediamo. Possiamo imparare a sviluppare la sensazione di accettazione profonda di ciò che c’è, osservando cosa cambia in noi davanti alle immagini che spontaneamente risalgono agli occhi della mente. Così prepariamo lo spazio agli aspetti planetari del momento, visto che presto in Cielo troveremo altri 5 pianeti retrogradi, come è accaduto alla fine di aprile.

Saturno si trova in moto retrogrado in Sagittario già da marzo, e ora sta completando il suo ciclo. Torna infatti diretto il 14 agosto. Esso rappresenta il Maestro Interiore che non vuole farci perdere di vista un obiettivo nella vita che sia più vasto e più ardito di quello che solitamente ci tiene fermi nella zona confort;

Plutone in Capricorno, retrogrado dal metà aprile fino al 26 settembre, blocca le situazioni in crescita perché non siamo ancora pronti per arrivare alla conclusione. E’ necessario attendere di aver integrato altri aspetti di noi stessi;

Nettuno e Chirone nei Pesci, rispettivamente in retrogradazione da giugno e da luglio, ci fanno rivivere gli smarrimenti del passato per aiutarci a comprendere l’origine dei malesseri di oggi.

Ad essi si aggiunge il 30 luglio Urano in Ariete, retrogrado fino alla fine di dicembre 2016, che ci chiede quanto ci sentiamo visti nella vita, se ci rispettiamo, se attiriamo rispetto o se ci facciamo passare sopra.

Tutto questo non è semplice da elaborare, per questo è importante aprire la Porta del Cuore attraverso il respiro, l’osservazione e l’accettazione.

Cuore_Energia

Ovviamente i moti retrogradi portano guarigione, ma sono anche estremamente estenuanti. Ci vuole tanto spazio interiore per contenere ciò che essi vorranno mostrarci.

Per cui armiamoci pure di coraggio ed entusiasmo ed iniziamo il percorso all’interno del nostro Giardino Segreto.


Fonte :http://ashtalan.blogspot.it/2016/07/astrobollettino-2430072016-il-regno-del.html

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...