* La buona notizia del venerdì: Se cerchi un abito da sposa Santa Rita te lo offre gratis

 

Provengono da donne di tutta Italia, dalla Sicilia, dal nord, da Roma e dall’Umbria, ma anche diverse sartorie hanno fornito le loro creazioni, nuove, e altri accessori.

Suor Maria Laura, dell’ordine delle Agostiniane del monastero di clausura Santa Rita da Cascia, mette a disposizione abiti da sposa donati come ex voto alla Santa a ragazze con scarse possibilità economiche. Gratuitamente, o in cambio di una piccola offerta.

Santa_rita_cascia

Il monastero dedicato a Santa Rita sorge sulle colline umbre a Cascia.

Il Monastero di clausura è il luogo storico dove Santa Rita visse 40 anni come monaca agostiniana e dove morì, nel 1457, all’età di 76 anni. Il Monastero oggi è un luogo molto frequentato da chi affida ai santi il raggiungimento dei propri obbiettivi.

La comunità monastica composta da circa 40 suore, esprime un costante e quotidiano servizio al prossimo.

Abiti-sposa-monastero-Santa-Rita-da-Cascia

E’ suor Maria Laura, giovane suora di clausura che, insieme alle sue consorelle, gestisce l’atelier, anche grazie all’esperienza di quando, prima di prendere il velo, a 28 anni, lavorava come sarta insieme alla madre.

“Di recente la richiesta, ma anche le offerte, di vestiti si sono fatte più numerose. Forse perché la voce si è sparsa, forse perché l’iniziativa piace o forse perché anche la crisi ha contribuito. Ma va bene così. Siamo felici se il nostro lavoro può aiutare chi ne ha bisogno”.

Noi diamo solo ad altre quello che ci viene donato. – afferma suor Maria Laura- “Con la crisi sono aumentate le richieste, ma è aumentata soprattutto la generosità di chi dona per rendere felice un’altra persona”.

142518216-4f120826-407d-4f26-9b8b-4e871c6a97f0

Un “atelier” – “noi lo chiamiamo così ma scherzosamente” sottolinea la religiosa – al quale si è interessato anche il New York Times, dedicandogli un lungo servizio.

Le future spose possono provare l’abito in uno spazio con tanto di specchi e ricevere i consigli di Suor Maria Laura. Non tutte sono in difficoltà economiche. Alcune scelgono questa opzione per altre motivazioni. Alcune decidono di lasciare una donazione. La cosa è ovviamente a discrezione della sposa. Il lavoro di Suor Maria Laura è molto apprezzato e diverse sono le sartorie che forniscono le proprie creazioni nuove e alcuni accessori.

A chiedere i vestiti arrivano ragazze persino da tutto il mondo: “Recentemente abbiamo ricevuto una lettera da una ragazza americana. Ci ha mandato le sue misure e ci ha chiesto se potevamo aiutarla. Ovviamente abbiamo risposto di sì, ma per scegliere il modello- racconta non senza un sorriso Suor Maria Laura – dovrà accontentarsi delle foto.

“Ciascuna di loro mi è rimasta nel cuore” dice ancora suor Maria Laura.

28793015_matrimonio-in-vista-abito-da-sposa-si-riceve-in-dono-al-monastero-5-1

Se volete portare il vostro abito sappiate che potete spedirlo al monastero oppure lasciarlo in forma anonima in parlatorio o davanti al portone. Se invece avete appena ricevuto una proposta di matrimonio e siete alla ricerca dell’abito giusto, approfittatene anche per un giro sulle colline umbre.

 

Fonte:http://d.repubblica.it/amoresesso/2014/03/11/news/matrimonio_abiti_sposa_low_cost_gratis_suore_clausura_santa_rita_da_cascia-2047891/

Altre buone notizie:

La pet-therapy funziona anche con i malati di alzhaimer di Marisa Moles.wordpress.com

6 thoughts on “* La buona notizia del venerdì: Se cerchi un abito da sposa Santa Rita te lo offre gratis

  1. Che notizia meravigliosa, cara Laura! Mi sono commossa fino alle lacrime ricordando il “colpo di fulmine” che ho provato quando ho trovato il mio abito da sposa. Sta ancora nell’armadio in camera da letto. Non credo che riuscirei a separarmene ma questa iniziativa è davvero bellissima.

    Un bacione.

    Liked by 1 persona

  2. Pingback: LA BUONA NOTIZIA DEL VENERDÌ: LA PET-THERAPY FUNZIONA ANCHE CON I MALATI DI ALZHEIMER | Marisa Moles's Weblog

  3. Ciao Laura, come sempre i tuoi post sono sempre interessanti e dettagliati, pensa avevo visto poco tempo fa questa notizia in televisione e l’avevo trovata bella come iniziativa, calcolando poi che si parlava di suore di clausura, veramente lodevole.
    Un abbraccio ed un buon fine settimana.
    Angela

    Liked by 1 persona

  4. Ma che bellissima notizia Laura, mi piace tantissimo questa iniziativa, il mio abito e’ molto semplice, lineare ma con degli accessori come la pelliccia corta e il cappellino che lo rende particolare, mia figlia lo adora, non posso proprio donarlo, pensa che ho ancora quello di mia mamma, ancora tenuto bene, tutto di pizzo come andava una volta, bellissimo, un bacione e buon weekend!

    Liked by 1 persona

  5. Se vi siete chieste cosa ne ho fatto io del mio abito da sposa….
    Il mio abito , modello francese, prestato a mia cugina nello stesso anno, modificato per mia cognata americana, donato affettuosamente ad una nipote argentina…Del mio abito internazionale ne ho conservato alcuni fiori di seta…e sono felice di averlo condiviso!
    Love
    L

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...