* La buona notizia del venerdì: In altalena aspettando il bus

swing-5

Convivenza e cooperazione, oltre a una buona dose di poetica creatività.

Ecco gli elementi alla base del progetto 21 Balançoires (21 altalene) presentato dal collettivo di artisti canadesi Daily Tous Les Jours per ricordare ai cittadini di Montréal quanto sia bello vivere in comunità.

Ventuno sono le altalene interattive che compongono l’installazione che Mouna Andraos e Melissa Mongiat, le creative del gruppo, hanno collocato in una zona altamente trafficata della città. Il caos e la disumanizzazione creati dalla presenza delle auto e di tanti mastodontici edifici sono stati spazzati via dalle armonie provenienti dalle altalene.

Quando le altalene vengono fatte oscillare, infatti, da ognuna di esse scaturisce un particolare suono pre-registrato (xilofono, pianoforte e altri strumenti). E quando a oscillare sono tante persone contemporaneamente, allora il divertimento si trasforma in un’armonia.

L’armonia dello stare insieme!

L’installazione viene riattivata ogni primavera, con l’arrivo della bella stagione e del piacere di frequentare gli spazi aperti della città, con l’intento di offrire una nuova interpretazione dell’idea di cooperazione. Grazie a questa installazione diventa infatti evidente il concetto che si può ottenere di più insieme piuttosto che separatamente.

Inoltre il progetto stimola la riappropriazione dello spazio pubblico da parte di persone di ogni età e provenienza e la creazione di uno spazio di aggregazione e gioco nel bel mezzo della città.

L’installazione di Montreal diventerà itinerante e toccherà poco a poco tutti gli angoli del mondo.

altalena-londra1

Dondolarsi alla fermata dell’autobus per ingannare l’attesa e ridurre lo stress. E’ anche l’idea messa in pratica dall’artista Bruno Taylor a Londra, ad una fermata della capitale britannica. Ecco come si può tornare bambini a qualsiasi età rendendo più confortevoli e giocose le fermate degli autobus delle città.

2990120526
A Dublino sull’altalena ci vanno anche genitori e nonni. Alla fermata dell’autobus.

Fonte: http://difference-is-happy.tumblr.com/post/29760358314/a-bus-stop-with-swings

 

5 thoughts on “* La buona notizia del venerdì: In altalena aspettando il bus

  1. Pingback: LA BUONA NOTIZIA DEL VENERDÌ: I CITTADINI ACQUISTANO L’ISOLA DI POVEGLIA | Marisa Moles's Weblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...