* Le piante comunicano tra loro

Ecco Come le Piante si Parlano tra di Loro per Aiutarsi a Crescere

chilli-pepper
Avere un vicino con cui fare “due chiacchiere” può migliorare moltissimo la germinazione in alcune piante!

Questo è quello che un gruppo di ricercatori di biomedicina hanno scoperto e pubblicato recentemente nel giornale scientifico “BMC Ecology“. Anche quando viene bloccato ogni contatto di comunicazione conosciuto, come il contatto, o la possibilità di scambiarsi segnali di luce o chimici, le piante usate (dei peperoncini), hanno comunque trovato il modo di comunicare con le vicine piante di basilico, crescendo così molto meglio. Questo suggerisce che forse sotto potrebbe esserci qualcosa di ancora sconosciuto. I ricercatori propongono la possibilità di comunicazione tramite vibrazioni nanomeccaniche a livello cellulare.

Monica Gagliano e Michael Renton, dell’Università della Western Australia, hanno tentato di far crescere delle piante di peperoncino in presenza ed in assenza di altre piante di peperoncino o di basilico. Nell’assenza di una pianta vicina, le percentuali di germinazione della pianta erano molto basse, ma quando c’erano delle piante vicine con cui erano in grado di comunicare liberamente, il numero di semi formati aumentava notevolmente.
I ricercatori hanno poi bloccato la comunicazione tra le piante con un telo nero di plastica, che non permetteva ne la comunicazione attraverso luce ne segnali chimici. Ma i peperoncini continuavano a germinare come se potessero comunicare lo stesso con le piantine di basilico. Una risposta parziale è stata trovata nel caso di piante di peperoncino pienamente cresciute a cui è stata bloccata la comunicazione conosciuta con i semi.

Impostazione dell’esperimento

esperimento-700x302

 

Dr. Gagliano spiega i risultati dicendo: “I nostri dati mostrano che le piante sono in grado di influenzare positivamente la crescita dei semi, per via di un qualche meccanismo ancora sconosciuto. Cattivi vicini, come il finocchio, bloccano la germinazione del peperoncino allo stesso modo in cui il basilico la aiuta. Pensiamo che la risposta possa trovarsi in segnali acustici generati usando oscillazioni nanomecaniche all’interno delle cellule, che permettono una rapida comunicazione tra le piante vicine.”

non si può non comunicare

Fonte:
http://www.biomedcentral.com/content/pdf/1472-6785-13-19.pdf

8 thoughts on “* Le piante comunicano tra loro

  1. Le piante possano anche comunicare con noi… solo noi non lo vogliamo sentire.. (incoscienza)
    cara Laura fai sempre bellissimi post… abbi una buona domenica di Pentecoste ti abbraccio Pif

    Mi piace

  2. Carissima, com’è vero!!!
    io , in cucina, ho un tavolino posto sotto la finestra con delle piante: hanno come creato un micro clima e una sorta di famiglia verde, per cui crescono insieme magnificamente!!!Tra queste ci sono due stelle di Natale che ho da almeno 5 anni… Non le sposto mai perchè ne soffrirebbero!!!
    Come mi piacerebbe ascoltare ciò che si dicono!!!
    Un abbraccio e buona domenica!
    Silvia

    Mi piace

  3. Credo, comunque, dipenda dalle piante. Le composizioni che fanno i fioristi, ad esempio, sono molto belle ma in breve è meglio separare le piante. Evidentemente alcune non si sopportano, esattamente come avviene tra gli umani. 🙂
    Mi hai fatto venire in mente il periodo in cui parlavo con le piante e tutti in casa mi deridevano. Ora non parlo molto, in verità, anche perché non ho il pollice verde e la maggior parte muore, quindi c’è poca soddisfazione. Però ho notato che nei momenti in cui le cose vanno peggio, le trascuro volutamente, mi dico che se vogliono vivere bene, altrimenti muoiano pure. Qualcuna sopravvive, altre no. Si vede che alcune mi vogliono più bene delle altre.

    Buona domenica, cara Laura.
    Un abbraccio.

    Mi piace

  4. Io ero convinta di questo da molto molto tempo, ho sempre sostenuto che le piante ci parlano ed’io tutte le sere prima di innaffiare facevo un giro sul terrazzo a salutarle, naturalmente ogni una aveva il proprio nome , con sommo divertimento di mio marito che mi prendeva in giro, oggi ho un giardino di 350 mq. ma il mio rapporto con loro non’è cambiato e loro mi ricambiano donandomi la loro veste migliore, bellissimo articolo Laura, un grande abbraccio e buon pomeriggio.
    Angela

    Mi piace

  5. Non sono in grado di confermare l’affermazione per cui le piante si parlerebbero fra loro.. mi sembra un poco inverosimile la tesi del ricercatore, piuttosto io punterei su segnali chimici e perché no elettromagnetici, più plausibili (soprattutto quelli chimici) per spiegare il perché le piante abbiano amici e nemici la cui presenza può migliorare o peggiorare il loro stato vegetativo. Affascinante teoria, devo ammettere, ma bisogna stare attenti a non proiettare sugli altri esseri viventi le nostre personali umane preferenze: le piante sono piante, gli animali animali, i sassi sassi, e le persone persone. Questo è quel che è certo, il resto è tutto da dimostrare.

    Mi piace

  6. Interessante teoria.Ho una particolare attenzione per ognuna delle mie piante d’appartamento.,pensando fermamente che ognuna di loro abbia un “carattere” diverso.Chi fragile,chi smorfiosa,chi più bisognosa d’amore chi meno….Non mi sento pazza,sono certa di questo.Ho una Stella di Natale regalatami 3 anni fa e che da pochi mesi è rifiorita rigogliosa lasciando di stucco famiglia e conoscenti.ed è la mia preferita,non c’è bisogno di scriverlo ; ) Ma sto bene attenta a non farlo capire alle altre 😀
    Buona serata e grazie per esserti fermata da me…

    Mi piace

  7. A tutti gli intervenuti
    Certo che parlo alle piante, anzi ho un rapporto conflittuale con il mio benjamine . Lui è molto esclusivo e non ammette che altre piante possano stargli vicino. Il mio primo saluto deve essere per lui e mi ricambia scuotendo le foglie.
    E’ provato che le piante crescono più velocemente con la musica, purchè classica, e che condividono le sensazioni positive o negative degli esseri umani.
    Del resto tutto ciò che è manifesto è interconnesso ed è il risultato della stessa energia creatrice che ne determina il ciclo della vita. Siamo fatti della stessa materia delle stelle, anzi delle comete. Tutto è vivo e vibrante e interconnesso e comunica…
    Sentiamoci parte responsabile del tutto.
    Love
    L

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...