* 50 anni di esplorazione nello spazio

50-years-of-space-exploration-science-infographic2

Siamo sempre stati esploratori, sin dalla notte dei tempi!

I motivi per cui l’abbiamo fatto sono tra i più vari e vanno dai più futili ai più nobili, ma resta il fatto che come specie non riusciamo proprio a starcene fermi un attimo! Ci abbiamo messo secoli per imparare a costruire delle barche decenti, ma appena le abbiamo ottenute, in poco tempo siamo andati alla scoperta di ogni pezzettino di questo pianeta! Così anche con i razzi!

Al di là di tutto, siamo riusciti a fare cose grandiose in meno di un secolo! Nell’arco di metà della vita di una persona siamo passati dal non essere mai andati fuori dall’atmosfera, all’essere arrivati a visitare tutti i pianeti del Sistema Solare, aver mandato uomini sulla Luna, aver costruito una base spaziale orbitante, aver fatto atterrare sonde sulla superficie di altri mondi, e persino l’aver quasi fatto uscire dal Sistema Solare almeno 4 delle nostre sonde spaziali.
Ed è solo l’inizio!

Il poster sopra celebra queste grandissime storiche imprese!

Molto spesso non ci rendiamo conto del fatto che l’esplorazione spaziale di quest’epoca è la fase pionieristica di un nuovo mondo che ci si apre davanti, e tra molte generazioni, le missioni che oggi guardiamo con molta famigliarità, ammirazione o noncuranza, saranno in musei che celebreranno l’ingegno umano in questi momenti tecnologicamente così diversi.

Indubbiamente è cambiato moltissimo da quando abbiamo lanciato il primo satellite, lo Sputnik1, nel 1957, ma una cosa è rimasta la stessa, ed è il motivo per cui quel piccolo primissimo satellite è anche il simbolo di questo sito: lo sputnik fece sentire tutti sul pianeta come parte di una stessa famiglia. Sapere che il satellite orbitava la su sopra tutti quanti, e poter accendere la radiolina a casa e sentire i suoi segnali, e anche vederlo la notte passare nel cielo, ha unito tutti noi come umani, dandoci per la prima volta il senso profondo che quello che facciamo ci riguarda tutti quanti, e che insieme possiamo e dobbiamo e vogliamo andare ad esplorare il cosmo.

Come disse Carl Sagan, noi siamo fatti di atomi, che sono fatti dalle stelle, e quindi siamo dello stesso materiale dell’universo… Insomma, noi siamo l’universo che ha preso coscienza per interrogarsi su se-stesso.

Sempre con lo sguardo in su!

Cielo sereni a tutti!

E restate esploratori.

http://www.link2universe.net

8 thoughts on “* 50 anni di esplorazione nello spazio

  1. Come ha scritto spanni, la frase finale è molto bella, intrigante dire.Noi e l’Universo siamo un tuttuno, e chissà quanti altri popoli di pianeti lontani ne fanno parte.
    Ciao,Ross 😀

    Mi piace

  2. Un capolavoro scritto da chi è imbevuta dell’Amore Cosmico e ne è aralda e condottiera.
    Il fuoco di Prometeo ha solo iniziato a dare i suoi frutti e un assaggio delle sue strabilianti potenzialità.
    La Conoscenza però, per poter dare all’Uomo la possibilità di raggiungere i suoi massimi traguardi dei conjfini dell’Universo, non potrà farlo senza l’Amore per la vita che tu così bene interpreti.
    Perchè l’Uomo e la sua anima viaggeranno verso le stelle ove, una volta giunti a destinazione, diventeranno essi stessi delle stelle, secondo quanto tramandatoci dagli antichi egizi e confermato da Carl Sagan.
    Super!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...