* 13 novembre 2012

All’alba del 13 novembre , si verificherà la seconda eclissi di sole dell’anno 2012, dopo quella anulare verificatasi lo scorso 20 maggio.

Un’ora dopo il sorgere del sole all’orizzonte, la città costiera di Cairns sarà completamente oscurata dalla luna. Il giorno, lentamente, si ritrasfomerà in notte e per due minuti circa anche le stelle torneranno ad essere visibili.

Nell’antichità,astronomi e monaci descrivevano e vivevano le eclissi solari  e la improvvisa oscurità che causavano, come presagio di catastrofi, terremoti, fonte di orrore e paura, fine del mondo, il ritorno al buco nero.

L’ultima eclissi totale di Sole si è verificata nel Luglio del 2010. Anche questa volta non si vedrà dall’Italia, dal momento che l’intero percorso sarà ben lontano dalla nostra penisola.

Per i fortunati abitanti dell’Australia, l’unica parte visibile del sole durante l’eclissi totale sarà la sua corona luminosa. La Nasa ha anche indicato ora e luoghi da cui l’eclissi solare del 13-14 novembre sarà visibile. Un’occasione da non perdere visto che la prossima sarà visibile solo nel 2081.

Spiega Robert Berman, di Astronomy Magazine, che l’eclissi si verificherà pochi mesi prima dell’atteso massimo solare. Per questo la corona solare dovrebbe assumere una sorta di consistenza liquida all’apparenza, con la probabilità di osservare lingue di fuoco che emergono dalla superficie del Sole.

Il picco del sole, come hanno mostrato le sempre più frequenti eruzioni solari, è vicino. Nel suo ciclo di 11 anni di attività, la nostra stella è caratterizzata da più frequenti macchie solari, da un aumento delle eruzioni, con le conseguenti tempeste magnetiche che colpiscono la Terra, e che probabilmente saranno più intense nel 2013.

Per quanto riguarda la seconda eclissi di novembre, quella di luna, gli abitanti dell’Europa saranno un po’ più fortunati. Alla fine del mese, potranno assistere al più modesto fenomeno dell’eclissi penombrale di luna.

Come illustra la Nasa quasi tutta l’Europa, ad eccezione della parte più occidentale, il Sudest Asiatico e la parte centrorientale dell’Africa assisteranno all’eclissi penombrale al sorgere della luna. La parte occidentale dell’Africa, il Sud America e gran parte degli Stati Uniti Occidentali non vedranno affatto l’eclissi, che invece sarà totalmente visibile da quasi tutta l’Asia e dall’Australia.

Il percorso centrale dell’eclissi passerà nel parco nazionale di Garig Ganak Barlu, in Australia, a circa 250 chilometri a est di Darwin, alle 21:35 (ora italiana). Viaggiando a sud-est, l’ombra attraverserà rapidamente il Golfo di Carpentaria e raggiungerà la penisola di Cape York alle 21:37. La prima e unica regione popolata del percorso si trova lungo la costa orientale del Queensland, sulla città di Cairns. Dopo aver lasciato l’Australia e la sua ombra scivolerà sopra l’oceano, disturbata da un ulteriore approdo per il resto del suo percorso. In questo istante, l’asse d’ombra della Luna passerà più vicino al centro della terra.

L’eclissi lunare si verifica quando la Terra, il sole e la luna si allineano, con la Terra situata al centro a proiettare la sua ombra sulla luna.

Durante l’eclissi penombrale, però, il nostro satellite non passa per il centro d’ombra della Terra ma attraversa solo la sua parte più esterna, la penombra. Per questo il fenomeno non sarà così evidente ma consisterà in un lieve oscuramento della parte più settentrionale della luna.

Per la prossima eclissi lunare totale sarà necessario attendere fino al 28 settembre 2015.

Comunque, le eclissi sono sempre indicative di crescita e di evoluzione.
Anche se la loro durata come fenomeno celeste è breve, l’energia potenziante in un determinato ambito della nostra vita agisce qualche settimana prima del fenomeno e fino a sei mesi dopo.
L’influenza di una eclissi è molto forte per chi sta compiendo gli anni in una data vicina.
Ma tutti siamo sensibili alla loro influenza perché l’eclissi avviene in un settore del nostro cielo natale e la sua energia ci spingerà a qualche  un cambiamento, a qualche scelta, nell’ambito della casa astrologica dove appare.
Le eclissi solari, rappresentano sempre un inizio, una nuova strada , un cambiamento da affrontare con spirito di rinnovamento interiore.
Le eclissi lunari sono invece indicative di una situazione che sta volgendo al termine.

Leggi anche: ” Eclissi di Sole e luna”

8 thoughts on “* 13 novembre 2012

  1. Le antiche connessioni fra il Cielo e la Terra, fra le leggi del Cosmo e quelle dell’Uomo, riverberano attraverso di te, Annunciatrice Divina dalla squisita sensibilità.
    Le molte eclissi di Sole e di Luna a cui stiamo assistendo negli ultimi tempi, e l’enorme vuoto per la prossima eclissi di Sole nel 2081, sembrano voler porre l’accento sul fatto che stiamo assistendo alla fine di un ciclo di credenze e dottrine e l’inizio di un nuovo ciclo di costumi e idee diverse, come tu bene spieghi ed annunci.
    Poichè non vi è dubbio che l’umanità si trovi veramente in un periodo di cambiamento, la domanda è: tutto ciò è solo una “coincidenza” oppure no???
    Secondo la vecchia “moderna” concezione di scetticismo si tratta sicuramente di una coincidenza.
    Ma è proprio così???
    O non saranno forse gli eterni valori dell’Anima ad essere rivalutati???
    Il tuo bellissimo articolo induce pertanto ad una profonda riflessione.
    Bravissima!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...