* Arcangelo Asariel di Nettuno in Pesci

Arcangelo Asariel

Io ti invoco, o Asariele,

arcangelo di Nettuno che governi i poteri della chiaroveggenza

Umilmente ti chiedo di aprire il mio terzo occhio,

permettendomi di vedere

la luce segreta.

Lascia che io veda il futuro.

Lascia che io veda il passato.

Dammi l’accesso ai regni misteriosi dell’ignoto.

Lascia che io percepisca e comprenda la saggezza dell’Universo cosmico.

Così sia.

(Eric Pier Sperandio)

“Questo grande Arcangelo, governatore della sfera di Nettuno, custode del segno dei Pesci, era ben noto agli antichi che gli affidarono il dominio degli oceani. Il culto di Nettuno, o Poseidone, è una sovrapposizione e fu mantenuto in vita ancora in pieno cristianesimo.

In passato gli spostamenti avvenivano in prevalenza via mare e ciò spiega perchè il culto della divinità marina, protettrice dei naviganti, fosse così sentito. Cambiano soltanto i nomi, ma l’Angelicità permane immutabile, e continua a custodire i luoghi e ad osservare le civiltà che nascono e muoiono… E del resto i nomi sono una invenzione degli uomini, che si esprimono in milioni di dialetti incomprensibili tra loro, l’Angelo invece, nel suo splendore, promana dalla perfettissima mente di Dio.

Per capire e, soprattutto, percepire direttamente quanto sia reale la presenza di questa grande angelicità, è sufficiente soffermarsi in silenzioso raccoglimento in uno dei tanti templi ad essa dedicati.

Teniamo presente quanto appena detto, i nomi sono soltanto etichette appiccicate dall’uomo: Asariel, Nettuno, Poseidone, o la dea brasiliana del mare Jemanjja, sono la stessa espressione di un unico Essere. In Italia il più affascinante di questi templi si trova a Paestum, secondo soltanto al Partenone di Atene.

Fra le splendide colonne classiche, le persone più attente possono percepire, ancora ben viva, la presenza di una Grande Entità Angelica. Il Custode occulto, non si è mai allontanato…

Asariel, l’Arcangelo dal colore turchino governa tutta la massa liquida, salata del nostro pianeta; regge e governa le distese marine, le coste, i porti, i fondali, le correnti, le città costiere ed i loro abitanti, coloro che solcano i mari, o che lavorano in sintonia con essi: marinai, pescatori, oceanografi, archeologi sommozzatori.

Sotto al suo mantello liquido, Asariel custodisce gelosamente i suoi segreti, ma ogni tanto, questo Arcangelo gentile fa un dono “speciale” ai suoi protetti, rivela un tesoro, favorisce un incontro straordinario, restituisce un antico relitto, permette una scoperta… Anche la fauna marina è sotto al suo dominio: pesci, conchiglie, mammiferi marini, testuggini, uccelli e soprattutto i gabbiani, simbolo di bellezza, trascendenza e libertà.

Gli antichi raffiguravano Nettuno su un carro trainato da delfini. In effetti,queste magiche creature sono particolarmente care ad Asariel… Questi esseri così intelligenti, telepatici,gioiosi, hanno in sè qualcosa di Angelico… Sono capaci di prendere decisioni autonome, di intervenire per salvare naufraghi, farsi comprendere dall’uomo e dagli altri animali… Sul loro mistero dovremo ancora indagare a lungo, e ci saranno molte cose da scoprire!

(Giuditta Dembech)

Asariel è l’archetipo eterno che muta le sue forme a seconda dell’epoca storica in cui viene a incarnarsi a fianco del genere umano. Il suo nucleo resta però immutabile, il puro amore che genera il suo cuore si spande negli universi come un’onda si scioglie su una spiaggia.
Poichè l’Acqua è un elemento che favorisce le esperienze psichiche e la fantasia per similitudine questa creatura celeste favorisce i sogni premonitori, la veggenza, le facoltà paranormali, etc.
Il suo colore preferito è un bel blu turchese.

Tutti i nati sotto il segno zodiacale dei Pesci hanno per angelo protettore Asariel.

I Pesci vivono nel mutamento dell’ultimo segno invernale, fra la Terra e il Cielo, tra la realtà ed il sogno, la realizzazione e la meditazione, l’incarnazione e la tentazione dell’assoluto.

Questo segno ,vive nel mondo della sua immaginazione, dell’intangibile, e spesso prova grande difficoltà ad esprimersi.

Egli è un vagabondo mentale che si rassicura solo nei suoi sogni,che raramente prova il desiderio di realizzare.

Il nato in Pesci si trova a suo agio solo in un’attività creativa, ispirata o sociale,che gli permetta di dare il massimo del suo altruismo. Gli si adattano bene la creazione artistica, la poesia, la medianità. Più spesso cercherà una via di devozione.

Così nei Pesci l’essere trova la sua realizzazione nel fondersi con il divino, pur conservando la sua essenza unica nel tutto. Fino a che sceglie in piena consapevolezza di realizzare il Disegno , fondendosi con le sue leggi.

Allora diventa il portatore di stelle, ed è la loro luce che dona alla Terra, lucente canale di trasmissione del grande messaggio cosmico dell’Evoluzione.

A doppio filo siete legati, nelle acque universali nuotate alla ricerca dell’equilibrio. Saggi e sconsiderati, portatori di stelle o di oscurità. Qui è il vostro continuo dualismo ed è nell’equilibrio delle due componenti, anima ed ombra, la vostra missione. Tutto questo allo scopo di farvi diventare canali del messaggio universale dell’evoluzione. Dalla profondità delle acque che voi ben conoscete come mondo emotivo, vi osserva il vostro reggente il Signore degli Abissi Marini: Nettuno.

Nettuno (Poseidone per i greci) è simbolicamente il pianeta delle acque. Trasmette un’energia che vibra ad un livello molto elevato.

La personalità con Nettuno dominante ha qualità come la curiosità, la ricerca di cose nuove, la sensibilità accentuata, la stravaganza, l’idealismo, la dimensione artistica e comunque l’andare oltre i limiti, una vita sospesa tra realtà e illusione, tra materia e Spirito, una vita divisa fra edonismo e spirito di sacrificio, fra genialità e follia.

Nettuno è il pianeta che spinge verso mete lontane, sia fisicamente che spiritualmente, governando sull’inconscio e su tutto ciò che non è visibile.

Nettuno è così in grado di aprire l’umanità verso le dimensioni spirituali e trascendenti, portandola a confrontarsi con le dimensioni più sottili della realtà e con la sfera dell’inconscio collettivo (l’Akasha ), che contiene la memoria di tutto ciò che è esistito, che esiste e che esisterà.

“Io desidero quello che possiedo; il mio cuore, come il mare, non ha limiti e il mio amore è profondo quanto il mare:più a te ne concedo più ne possiedo, perché l’uno e l’altro sono infiniti.”

William Shakespeare

Fonti:

http://www.sottolealidegliangeli.it

http://blog.libero.it/LADYHAWK6/3985375.html

http://www.angelologia.it/

3 thoughts on “* Arcangelo Asariel di Nettuno in Pesci

  1. Questo che hai creato è un capolavoro che si distingue sui tuoi tanti sublimi ed affascinanti articoli.
    Sei bravissima a farci percepire l’ignoto, la parte non ancora conosciuta e quella dimenticata, la parte del viaggio che si dovrà ancora percorrere con quella già percorsa.
    Questa antica verità veniva, e viene ancora, celebrata sulle navi al passaggio dell’Equatore, quando si passava dall’emisfero nord a quello sud, allorchè, con un bagno in piscina o con un semplice secchio d’acqua gettato addosso, si riceveva il Battesimo del Mare da parte di Re Nettuno, Re del Mare e degli Abissi. il quale, armato di tridente, rilasciava poi tanto di certificato di battesimo.
    I delfini sono degli amici giocherelloni ed amano, ogni qualvolta incontrano una nave, cimentarsi in una gara di velocità con i bulbi delle prore e ripetendola dopo ogni vincita.
    I delfini e le testuggini hanno salvato molti naufraghi, intenzionalmente!!
    Mi piace in particolare la preghiera iniziale ed il pensiero di Shakespeare che però, riferito all’Universo infinito, cambierei così:
    “Io desidero quello che possiedo; il mio cuore, come il Cosmo, non ha limiti e il mio amore è profondo quanto l’Universo: più a te ne concedo e più ne possiedo, perchè l’uno e l’altro sono infiniti.”
    Bravissima!!!

    Mi piace

  2. Laura…è fantastico questo articolo!!!
    Dovrei spiegarti un po’ di cose di me per fartene comprendere le ragioni, ma sappi che è stato illuminante. Sarebbe molto interessante poter comunicare con te diversamente…penso tu abbia qualcosa che anche io condivido.
    un abbraccio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...