* Pomodori rossi a Chicago

Qui…Terra…buone notizie…

Un terreno abbandonato, tra due strade situate nel cuore di Chicago, diventa un orto urbano e tra i grattacieli della terza città più popolata degli Stati Uniti crescono i pomodori : è il progetto City Farm.

L’organizzazione ha dato inizio alla sua attività nel 2002 dissodando i terreni tra Clybourn e Division e dando vita ad un’azienda agricola dove crescono più di 11 tonnellate di pomodori, rucola, erbe, carote e barbabietole.

Andy Rozendaal, direttore del programma City Farm, ha affermato: “Il terreno è di proprietà della città, in particolare della Chicago Housing Authority. Stiamo lavorando con loro e altri partner per determinare i prossimi siti vacanti da trasformare in fattoria”.

City Farm è nata da un’idea di Resource Center, un’organizzazione no-profit specializzata nel riciclo e riutilizzo dei materiali.

Nel 1990 l’organizzazione ha allargato il suo raggio di azione all’agricoltura urbana: “Il programma si chiamava Turn A Lot Around ed era focalizzato principalmente sulla creazione di spazi verdi a uso comunitario.

” City Farm è il risultato di oltre 20 anni di lavoro per ridisegnare il sistema alimentare locale e rivitalizzare le comunità attraverso un’azienda agricola sostenibile”, ha spiegato Andy Rozendaal.

L’azienda agricola offre al pubblico i prodotti freschi per tutta la stagione estiva e autunnale nei mercatini. La verdura viene venduta anche ai negozi e ai ristoranti, o ai membri della Community Supported Agriculture.

Il progetto prevede l’acquisto di una quota del terreno in cambio di una quota del raccolto: all’inizio della stagione si compra una piccola parte dell’azienda, per coprire i costi di partenza quando necessario, ricevendo, man a mano che crescono, i prodotti della terra.

I 60 mila lotti liberi nella città statunitense possono essere trasformati in campi produttivi. Il problema dei terreni urbani è il loro inquinamento, ma posizionando uno strato di argilla sulla terra contaminata è possibile separarla da quella su cui crescerà l’orto. In tal modo, essendo pianeggiante, è possibile coltivare verdura in quasi tutti i punti della città.

La coltivazione intensiva di piccoli terreni consente di produrre ovunque da 15 mila a 25 mila libbre (da 7 a 11 tonnellate circa) di cibo per acro, a seconda delle colture.

City Farm è un modello economicamente sostenibile, che funziona nell’ambiente urbano. Ogni comunità nel mondo che abbia un terreno inutilizzato può imparare a costruire una fattoria produttiva.

Il modello della fattoria urbana è replicabile anche in altre città. Infatti il modello di City Farm è progettato per sfruttare gli spazi liberi, appena diventano disponibili.

Così la collaborazione tra diverse organizzazioni ha portato alla formazione della più grande fattoria entro i limiti della città, conosciuta come “Ohio City Farm” a Cleveland.

A Detroit, ” motor city ” addio. Ora è la città degli orti urbani.  Solo per fare alcuni esempi!

E, oltre a creare spazi verdi ed abbellire il paesaggio urbano, il programma ha come obiettivo l’educazione ambientale dei cittadini. Studenti, volontari, curiosi e turisti possono imparare tecniche di agricoltura e conoscere meglio il cibo che mangiano. E si creano anche nuovi posti di lavoro.

L’ambiente ringrazia!

Fonte www.resourcecenterchicago.org/70thfarm.html –

6 thoughts on “* Pomodori rossi a Chicago

  1. Fantastico! Sono sempre più convinta che l’uomo debba tornare alla terra, sia per l’alimentazione che per salvaguardare i terreni e renderli più “robusti”: non si eviteranno inondazione e simili – dato che sono eventi straordinari – ma i terreni puliti sicuramente renderanno meno gravi le conseguenze. Lo “shero” su fb

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...