2011 Anno Internazionale delle Foreste

Lo sapevate che……

2011 Anno Internazionale delle Foreste

Il 20 dicembre 2006, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato una risoluzione proclamando il 2011 Anno Internazionale delle Foreste per sostenere l’impegno di favorire la gestione, conservazione e lo sviluppo sostenibile delle foreste di tutto il mondo.

Le foreste sono parte integrante dello sviluppo sostenibile globale: le attività economiche legate alle foreste influiscono sulle condizioni di vita di 1 miliardo e 600 milioni di persone in tutto il mondo; inoltre sono fonte di benefici a livello socio-culturale e costituiscono il fondamento del sapere delle popolazioni indigene; infine, come ecosistemi, le foreste giocano uno ruolo fondamentale nel proteggere la biodiversità e nell’attenuare gli effetti del cambiamento climatico.

L’Anno Internazionale delle Foreste mira ad accrescere la consapevolezza e a promuovere un’azione globale per la gestione, conservazione e sviluppo sostenibile di tutti i tipi di foreste, comprese le specie arboree al di fuori delle foreste.
“Questo è un invito aperto a tutta la Comunità Internazionale – ha detto Pekka Patosaari, Direttore del Forum delle Nazioni Unite sulle Foreste – a riunirsi e lavorare insieme ai Governi, organizzazioni internazionali e società civile per fare in modo che le nostre foreste vengano gestite in modo sostenibile per le generazioni attuali e future”.

Ogni giorno, circa 350 km quadrati di foresta vengono distrutti in tutto il mondo. Le maggiori cause di questa perdita di aree forestali sono: la conversione in terreni agricoli, un taglio indiscriminato del legname, una gestione errata della terra e la creazione di insediamenti umani.

Saranno organizzate diverse attività per celebrare l’Anno Internazionale delle Foreste per favorire lo scambio di conoscenze sulle possibili strategie per favorire una gestione sostenibile delle foreste. Per facilitare l’organizzazione di queste attività, Governi, organizzazioni a livello regionale ed internazionali ed enti della società civile dovranno istituire comitati nazionali e designare focal point nei rispettivi paesi.



Per maggiori informazioni visitare il sito
http://www.un.org/esa/forests/2011/2011.html

One thought on “2011 Anno Internazionale delle Foreste

  1. Da grande avanguardista quale sei anche questa volta sei riuscita ad attirare l’attenzione su un problema attualissimo che, partendo, includendolo, dal problema della distruzione delle foreste va ben oltre di esso investendo tutte le attività umane.

    Appare sempre più chiaro che la sopravvivenza dell’Uomo è strettamente legata al rispetto della Natura. Solo se riusciremo a salvaguardare la Natura, che ci fornisce la casa dove viviamo, riusciremo a salvaguardare e rispettare noi stessi.

    Rispettare la Natura significa quindi rispettare anche noi stessi e significa ed implica vivere in equilibrio, equilibratamente evitando di cadere preda degli eccessi distruttivi causati dal credo dogmatico odierno nella libertà infinita.

    In nome di questa libertà io oggi, se sufficientemente ricco, potrei comprare tutte le foreste del mondo e farne quello che più mi piace. E questo vale sia per i singoli individui che per gli Stati o Governi.

    E’ pertanto di una estrema urgenza ridefinire il concetto di libertà che la sinistra politica ha paura di affrontare e la destra republicana americana ne fa il suo baluardo di dogma intoccabile.

    Questa libertà infinita poteva anche funzionare quando il pianeta era abitato da poche centinaia di milioni di persone, ma con i miliardi di persone di oggi gli spazi di “manovra”, per così dire, sono molto più ristretti e con la libertà infinita si creano colossali squilibri, in tutti i campi, della natura, sociali ed economici devastanti.

    Poichè i Governi ed i rappresentanti degli Stati non avranno mai il coraggio di risolvere questo spinoso problema, esso potrà trovare una soluzione solo con una chiara presa di posizione che venga dal basso, dalle donne e dagli uomini di tutto il mondo che spontaneamente vorranno aderire alla Manifestazione del Rubicone indetta per il prossimo 21 Giugno in tutte le città della Terra.

    Ed a questo proposito bisogna in tal caso aggiungere lo slogan: Equilibrio e Rispetto della Natura – Rispetto della Natura è Libertà Regolata – Stop alla Libertà Infinita.

    Senza una chiara presa di posizione da parte di tutti i cittadini della Terra continueremo ad assistere solo a tante raccomandazioni che l’economia continuerà ad ignorare.

    Complimenti per aver messo in risalto il problema.
    Meriti come minimo un encomio solenne!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...